Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 21 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Presentato il cartellone di "Trapani città mediterranea della Musica" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

2

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Presentato il cartellone di "Trapani città mediterranea della Musica"

16 Luglio 2018 16:27, di Ornella Fulco
Presentato il cartellone di "Trapani città mediterranea della Musica"
Attualità
visite 482

Trapani torna ad essere, dal 17 luglio e fino al mese di settembre, "Città mediterranea della musica". Dopo il successo in Tunisia con l'allestimento dell'Aida - che peraltro sarà riproposta anche al teatro "Giuseppe Di Stefano" di Villa Margherita nell'ambito del cartellone operistico - il Luglio Musicale Trapanese ha presentato stamane, a Palazzo D'Alì, la serie di eventi allestita per offrire a cittadini e turisti occasioni di intrattenimento e di arricchimento culturale. "L'operazione in Tunisia - ha esordito Giovanni De Santis - consigliere delegato e direttore artistico del Luglio - che ha riscosso successo e ha proiettato non solo l'Ente ma la città di Trapani sulla ribalta internazionale, ci ha consentito di avere, quest'anno, quattro opere in cartellone perchè l'allestimento dell'Aida è stato finanziato con fondi del governo tunisino. Per i melomani si comincia domani con la prima della "Tosca" di Giacomo Puccini con la regia di Matteo Mazzoni e la direzione d'orchestra di James Meena, entrambi presenti stamane all'incontro con la stampa. "Nella partitura di Puccini tutto quello che succede in scena è indicato - ha commentato il regista - e non è facile provare ad avvicinare la lirica alla contemporaneità. Superare lo stile neo-classico alla maniera di Visconti è, secondo me, necessario e quindi, anche se vedrete i protagonisti con i vestiti d'epoca e calati in un contesto filologico, abbiamo voluto inserire un elemento di novità che è quello del video mapping con l'aiuto del visual artist Luca Attilii. Una scelta digitale di grande impatto che rende la nostra Tosca competitiva con quella presente in altri festival del nostro Paese". "Useremo le immagini proiettate con un impianto di ultimissima generazione e di grande potenza - ha spiegato Attili - non come complemento a ciò che si svolge sulla scena ma come ulteriore piano drammaturgico. Si tratterà di immagine immersive, nulla a che vedere con la proiezione cinematografica tradizionale". Una novità assoluta per gli allestimenti operistici del Luglio Musicale resa possibile, aspetto sottolineato sia dal regista Mazzoni sia da De Santis, grazie alla grandissima professionalità e all'impegno tecnico delle maestranze del Luglio Musicale Trapanese e che, sicuramente, avrà grande impatto sugli spettatori. La Tosca sarà replicata il 19 luglio per poi lasciare spazio, il 30 e 31 luglio, a "L'elisir d'amore" di Donizetti, alla "Traviata" di Verdi in scena il 12 e il 14 agosto, e all'Aida il 19 agosto. Le proposte del Luglio Musicale, però, non si fermano qui: in contemporanea sono previsti un micro festival dedicato al campositore Mario Castelnuovo Tedesco, nel 50° anniversario della scomparsa, di cui sarà portata il scena l'opera "I'importanta di essere Franco". Qui il Luglio ha portato avanti una operazione che prevede una "conferenza di presentazione" dell'opera, che sarà allestita nel chiostro di San Domenico, il 27 luglio, preceduta dal Concerto dei vincitori, sono 13, del progetto "Opera Studio" (21 luglio), mentre l'opera sarà rappresentata il 20 luglio e l'1 agosto. Sempre dedicato alle musiche del compositore italiano di origine ebraica che, nel 1939 trovò rifugio dalla leggi razziali fasciste trasferendosi negli USA, il concerto dell'Orchestra da Camera del Luglio Musicale previsto per il 3 agosto. Altri concerti troveranno spazio nel chiostro del San Domenico che è stato riqualificato, dopo gli atti vandalici subiti nei mesi scorsi, ad opera delle maestranze del Luglio. Ad esibirsi, con musiche di vari autori, saranno, l'Orchestra e il Coro dell'Ente. Quattro gli appuntamenti: il 20 e il 22 luglio, l'8 e il 31 agosto). Ma il raggio di azione del Luglio Musicale Trapanese non resta "confinato" a Trapani. E', infatti, in programma il 2 agosto (anniversario della strage di Bologna), al Teatro antico di Segesta, la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, inserita nel cartellone delle "Dionisiache", manifestazione organizzata dal Comune di Calatafimi. Sempre nell'ambito del progetto "Medithéatres", che ha portato il Luglio in Tunisia, si inquadrano il concerto dell'Orchestra Jazz della Sardegna, all'interno del Parco Archeologico di Marsala, e quello dell'Orchestra sinfonica siciliana, dal titolo "Sinfonie al tramonto", sull'isola di Mozia. L'Ente trapanese è stato scelto, infatti, come partner per l'attività artistica di decentramento dell'orchestra sicialiana. La musica incontrerà anche la danza, il 28 agosto al teatro "Di Stefano", con "Night Garden" della compagnia eVolution Dance Teather e realizzato in collaborazione con la Fondazione "Umberto Veronesi". Altri due appuntamenti con la danza sono previsti al San Domenico con Abendrot, di Patrizia e Betty Lo Sciuto, il 9 e il 10 settembre. Sempre il chiostro di San Domenico ospiterà la rassegna "Inchiostro d'Autore", a cura del giornalista e scrittore trapanese Marco Rizzo, con quattro appuntamenti il 3, 11, 27 agosto e 1 settembre, ad ingresso libero. COnfermata anche per la stagione 2018 le "Trapani Summer classes" in collaborazione con gli Amici della Musica. dal 25 agosto al 2 settembre, con corsi di perfezionamento in musica da camera, violoncello e composizione con partecipanti da tutto il mondo. Sono previsti anche dei concerti che si svolgeranno al chiostro di San Domenico. Torna anche il "Trapani pop festival", dall'11 al 15 settembre, con giovani cantanti e band da tutta Italia, laboratori musicali, concerti e premiazione finale sempre nel quartiere di Fontanelle Milo. "Quella presentata oggi - ha commentato il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida - è una programmazione che la mia amministrazione trova già avviata. Senza nulla togliere all'impegno del Luglio e di Giovanni De Santis, devo sottolineare che tutto ciò sconta un limite che non è dell'Ente ma della politica fatta finora e a cui bisognerà rimediare. Il Luglio sta facendo cose egrege e condivido particolarmente questa apertura artistica nell'ambito del Mediterraneo ma non sarà l'unico attore dell'offerta culturale cittadina. Quello a cui puntiamo, come amministrazione comunale, è di rompere la logica dell'orticello, trovando sinergie con associazioni e altre entità ma  anche con le altre amministrazioni comunali del territorio. Contiamo inoltre, nelle prossime variazioni di bilancio, di avviare una misura per riattivare, in collaborazione con il Comune di Erice e con il supporto della Regione, il teatro 'Tito Marrone' e proveremo anche a recuperare risorse per la sistemazione di Palazzo Lucatelli. Pensiamo - ha proseguito Tranchida - e lo abbiamo già detto, ad una Fondazione che raccolga i diversi attori del panorama culturale cittadino, Luglio Musicale in testa, e non solo. Ma bisogna dimostrare, ed è un discorso che vale, ad esempio, per la Biblioteca Fardelliana, di saper lavorare per trovare i fondi necessari alle attività e non contare solo sulla dotazione del Comune, altrimenti non si va da nessuna parte. Non ci si cpuò limitare a conservare e catalogare. Quel ragionamento di sistema che si è fatto in occasione della presentazione della candidatura a Capitale italiana della cultura - poi attribuita a Palermo - andava nella direzione giusta, quella di coinvolgere il maggior numero di soggetti qualificati presenti sul territorio, e va ripetuto". "Penso - ha proseguito il sindaco di Trapani - ad una offerta culturale che si allarghi oltre la città e che funzioni anche da proposta per attrarre sul territorio visitatori da quelle città collegate con gli aeroporti di Trapani (si spera presto di tornare ad avere i voli) e Palermo. L'offerta culturale deve essere uno dei tasselli di un mosaico più ampio che renda la destinazione Trapani e provincia appetibile sul mercato turistico nazionale e internazionale". "Contiamo - ha detto Tranchida - inoltre, di avviare un controllo di gestione, reale, della intera macchina comunale, in tutte le sue estrinsecazioni, comprese le società partecipate. Sono convinto che si possa attuare una oculata spendig review per meglio impiegare le risorse disponibili. Di certo non possiamo ulteriormente aumentare la tassazione comunale". Tutte le informazioni dettagliate sugli spettacoli in programma possono essere reperite sul sito web www.lugliomusicale.it e sulla pagina Facebook dell'Ente.

© Riproduzione riservata

Commenti
Presentato il cartellone di "Trapani città mediterranea della Musica"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie