Trapani Oggi

Rapina turisti al bar, arrestato 25enne tunisino - Trapani Oggi

Mazara del Vallo | Cronaca

Rapina turisti al bar, arrestato 25enne tunisino

09 Settembre 2015 16:42, di Ornella Fulco
visite 725

Arrestato dagli agenti della sezione Volanti uno dei tre autori della rapina, avvenuta la notte scorsa, ai danni di due turisti tedeschi che si trovav...

Arrestato dagli agenti della sezione Volanti uno dei tre autori della rapina, avvenuta la notte scorsa, ai danni di due turisti tedeschi che si trovavano al bar "Garden" in piazza della Repubblica. Si tratta di Ramzi Njim, 25 anni, di origine tunisina, con svariati precedenti per reati contro il patrimonio, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari nell’ambito di un altro procedimento penale per episodi analoghi. I tre si sono avventati repentinamente sui due turisti, rispettivamente di 23 e 25 anni, e, dopo avergli spruzzato negli occhi del liquido urticante, hanno tentato di impadronirsi dei loro portafogli poggiati sul tavolino del bar a cui erano seduti. I due giovani hanno reagito riuscendo non solo ad impedire che uno dei portafogli venisse preso ma anche a bloccare uno dei tre aggressori. I due complici, allora, sono tornati indietro per aiutare il compagno a fuggire facendo nuovamente uso del liquido urticante contro i due turisti e contro il gestore del bar che, nel frattempo, era accorso in aiuto. Nella colluttazione che ne è seguita Njim non ha esitato ad estrarre un taglierino e ad infliggere ai due turisti diverse ferite, riuscendo poi a dileguarsi. Uno dei due giovani, in particolare, ha riportato una grave ferita al collo che ha richiesto l’apposizione di numerosi punti di sutura. Le sue condizioni, comunque, non destano preoccupazione. I poliziotti, in base alle testimonianze raccolte, hanno capito che uno degli autori della rapina potesse essere Ramzi Njim e hanno avviato una ricerca nei luoghi solitamente frequentati dal giovane e nei pressi dell’abitazione dove avrebbe dovuto restare in quanto sottoposto a misura restrittiva. In effetti, dopo un rocambolesco inseguimento sui tetti di alcune abitazioni della "casbah" mazarese, Njim è stato bloccato e tratto in arresto con le accuse di tentato omicidio, rapina aggravata in concorso, lesioni personali, evasione e porto abusivo di arma. Il pubblico ministero di turno presso il Tribunale di Marsala ne ha disposto il trasferimento presso la Casa circondariale di Trapani. Le indagini proseguono per identificare gli altri due autori del grave atto delittuoso.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie