Trapani Oggi

Sparatoria a Trapani inizia il processo - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Sparatoria a Trapani inizia il processo

10 Gennaio 2020 08:55, di Redazione
visite 6160

L'udienza aggiornata a febbraio

È accusato del tentato omicidio di uccidere un nordafricano, ferendolo, però, con un colpo di revolver, alla mano sinistra. A carico di Vincenzo Mario Messina, 22 anni, è iniziato ieri, davanti al giudice per le udienze preliminari di Trapani, Emanuele Cersosimo, un processo con il rito abbreviato che è stato poi aggiornato all'11 febbraio per la discussione e la sentenza.

La mancata vittima del tentato omicidio, il marocchino Abdelati Mandili, 36 anni, si è costituito parte civile, assistito dall'avvocato Fabio Sammartano. Vincenzo Mario Messina è difeso dall'avvocato Agatino Scaringi.

Il tentato omicidio che risale alla sera dell'11 luglio scorso, era nato da una discussione sorta tra Messina e un gruppo di cittadini marocchini presenti in via Regione Siciliana. Personale della Squadra Mobile della Questura di Trapani, intervenuta immediatamente dopo l’accaduto, si era adoperata per ricostruire la dinamica dell’evento sia attraverso l’escussione delle persone informate sui fatti si attraverso la visione delle immagini delle telecamere della zona. Dopo avere individuato i due sospettati ha avviato una scrupolosa attività di ricerca che ha portato al ritrovamento dello scooter utilizzato che è stato sottoposto a sequestro, e due giorni dopo a Messina e Manzo che avevano fatto perdere le proprie tracce. I due furono rintracciati in una seconda abitazione in uso alla madre di Messina, nelle campagne di Marsala. Qui furono trovati sia Vincenzo Mario Messina che Sergio Manzo. Nell’appartamento, oltre ad essere stato rinvenuto un coltello di grosse dimensioni, erano stati trovati due borsoni pronti che facevano presumere, l’intenzione dei due giovani di far perdere le proprie tracce dandosi alla fuga.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie