Trapani Oggi

Stagione estiva nel trapanese. Numeri record grazie alle rotte estere - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Stagione estiva nel trapanese. Numeri record grazie alle rotte estere

25 Maggio 2023 13:47, di Redazione
visite 3175

Federalberghi Trapani, già pronta a diffondere le prime stime su presenze e prenotazioni

Federalberghi Trapani, alla vigilia dell’inizio della stagione estiva vera e propria, è già pronta a diffondere le prime stime su presenze e prenotazioni che si rivelano da record, superiori al 2019.

Il periodo nero del Covid, che ha interessato gli anni 2020-2021, ha fatto registrare numerose chiusure, sia nel settore della micro ricettività, sia tra i grandi alberghi con più di 200 posti letto, che non hanno retto il colpo e sono stati costretti a vendere. Ora si torna ad aprire. “E ciò è dovuto, senza ombra di dubbio, al ritorno alla piena attività dell’aeroporto Vincenzo Florio. Nel 2022, c’è estata un'escalation, sia in termini di fatturato, sia di presenze turistiche e nuove aperture. Dati confortati, sia dal confronto con il monitoraggio del Libero Consorzio comunale, sia dal numero di nuovi soggetti che si iscrivono a Federalberghi. Attualmente, le strutture alberghiere ed extra alberghiera, associate sono circa 250, ma ci sono anche altre non rappresentate dalla nostra sigla. Tutte stanno beneficiando dell’implementazione delle rotte estere, da parte dell’aeroporto di Trapani Birgi.

«Sono stati i turisti stranieri, che erano mancati negli ultimi anni, a dare una preziosa boccata d'ossigeno al settore – afferma Antonio Marino, presidente di FederAlberghi Trapani -. È doveroso, per noi, renderne il merito alle compagnie aeree che hanno investito e anche e soprattutto alla governace dello scalo, che ha saputo riportarle e motivarle. In particolare, al presidente Salvatore Ombra, al management e a tutti i lavoratori di Airgest, che hanno saputo rilanciare l'infrastruttura per noi fondamentale, se non proprio vitale».

E sulla necessità di poter programmare la stagione turistica in anticipo Marino afferma: «Se la gestione di Airgest ha ridato forza e speranza al settore, è necessario anche che essa prosegua con continuità, per consentirci di programmare le attività future. La prospettiva di crescita e buon funzionamento, deve avere un orizzonte di lungo periodo.

Perché è essenziale programmare, per tempo, lo sviluppo territoriale, attraverso gli investimenti sulle nostre strutture, e sulla promozione. Quest’ultima, è legata a doppio filo alla presenza delle rotte. È ovvio che la partecipazione ad una fiera internazionale del turismo, dipenda dalle città estere in cui sono attivi voli verso Trapani. Per questo è necessaria la stabilità>>.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie