Trapani Oggi

Tappa trapanese per i treni storici del Gusto - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Tappa trapanese per i treni storici del Gusto

18 Ottobre 2019 15:11, di Redazione
visite 2160

Domenica sui binari da Trapani a Mazara, tra Musei ed enogastronomia

Proseguono gli itinerari turistici con i Treni storici del gusto in Sicilia. Domenica prossima,  alle 9.50 partirà dalla stazione di Trapani il Treno dei formaggi e sapori delle terre sicane.  
Le automotrici ALn668 in livrea d’epoca effettueranno la prima fermata alle 9.57 a Paceco. Da qui è previsto il transfer in bus verso la Riserva delle Saline per la visita del Museo del sale nell’antico mulino.

Si ripartirĂ  alle 11.30 dalla stazione di Paceco in direzione Mazara, con arrivo alle 12.20. In programma la visita al Museo del Satiro Danzante per ammirare la preziosa statua bronzea.
Successivamente si potrà visitare la Casa Periferica, parco culturale contemporaneo della città di Mazara del Vallo, dove è in programma il Laboratorio del Gusto. Previste degustazioni di Pane nero di Castelvetrano, Olio di Castelvetrano, la tradizionale Vastedda del Belice e Miele di Ape Nera Apisicula. Successiva visita facoltativa del Museo Evocava, un percorso nella grande cava ipogea della città, per scoprire la storia della Mazara sotterranea.

Nel pomeriggio, alle 14.30, con un servizio navetta si raggiungerĂ  il vicino centro di Vicari dove, accompagnati dalla locale Pro Loco, si potrĂ  visitare il cuore antico della cittadina e il Museo del Castello.

I biglietti per viaggiare a bordo del treno storico sono in vendita nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e su trenitalia.com. Sarà possibile acquistarli anche a bordo treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo, in relazione alla disponibilità dei posti a sedere. Informazioni dettagliate consultando la sezione “Prenota un viaggio” del sito web fondazionefs.it o le fanpage ufficiali della Fondazione FS su Facebook e Instagram.

Il programma dei Treni storici del gusto è promosso dall'Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ed è realizzato con la collaborazione della Fondazione Ferrovie dello Stato e Slow Food Sicilia, utilizzando i finanziamenti del Programma Operativo FESR Sicilia 2014/2020.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie