Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 12 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani. Spacciavano cocaina e crack. Arrestati dai carabinieri - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

1

1

3

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Trapani. Spacciavano cocaina e crack. Arrestati dai carabinieri

30 Marzo 2020 13:50, di Laura Spanò
Trapani. Spacciavano cocaina e crack. Arrestati dai carabinieri
Cronaca
visite 14152

Neppure le recenti disposizioni disposte per l'emergenza coronavirus li ha fermati. Salvatore Criscenti e Vincenzo Gigante hanno infatti continuato a spacciare cocaina e crack. Ma il continuo andirivieni di persone da quell'appartamento non è sfuggito ai militari dell'arma che dove una serie di appostamenti hanno deciso di intervenire ed hanno tratto in arresto i due.Ad operare sono stati i Carabinieri della Compagnia di Trapani, nell’ambito di un mirato servizio finalizzato al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti. In manette così sono finiti Salvatore Criscenti e Vincenzo Gigante entrambi trapanesi e gravati da precedenti di polizia.
In particolare ai militari dell’Arma impiegati nei servizi di pattuglia giornalieri, non era sfuggito un sospetto via vai di persone, in qualsiasi orario del giorno e della notte, nei pressi di un appartamento condominiale, così a conclusione di una mirata attività info investigativa, avendo fondato motivo di ritenere che in quel luogo vi fosse attività di spaccio, hanno deciso di effettuare una serie di accertamenti. Le perquisizioni effettuate hanno permesso di rinvenire: 30 dosi di crack, per un peso complessivo di  11,87grammi e  9  grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina pura, una dose di sostanza stupefacente del tipo eroina, la somma contante di 453,00 euro ritenuta verosimilmente provento dell’attività illecita, due bilancini di precisione e materiale vario
utilizzato per il confezionamento della sostanza illecita, tutto immediatamente sottoposto a sequestro.

Gli arrestati, espletate le formalità procedurali, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari fino al giudizio direttissimo, nel corso del quale la competente Autorità Giudiziaria, ha disposto per il Criscenti, gli arresti domiciliari con
braccialetto elettronico e per Gigante, l’obbligo di dimora nel Comune di Trapani.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings