Trapani Oggi

Arrestato per violenza sessuale, Vincenzo Spezia, fiancheggiatore del boss Matteo Messina Denaro - Trapani Oggi

Campobello di Mazara | Cronaca

Arrestato per violenza sessuale, Vincenzo Spezia, fiancheggiatore del boss Matteo Messina Denaro

22 Aprile 2021 12:11, di Redazione
visite 8546

L'uomo è stato arrestato nella notte

Solo due maschietti finora sono stati identificati. Vincenzo Spezia è stato scarcerato nell’estate del 2019 dopo aver scontato una condanna a 21 anni per droga e mafia.

Da allora i pm della Dda, visti gli strettissimi legali del boss con Messina Denaro, hanno cominciato a intercettarlo. E riascoltando alcune registrazioni sono venuti fuori diversi episodi di abusi sui minori. Una decina di incontri con tre bambini: due maschietti di 9 anni e una bambina più piccola.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In manette stanotte Vincenzo Spezia, 58 anni di Campobello di Mazara. L'uomo è stato fermato dagli investigatori del Ros con l’accusa di violenza sessuale su due minori. A disporre il provvedimento d’urgenza sono stati il procuratore aggiunto di Palermo Paolo Guido e le sostitute Francesca Dessì e Luisa Bettiol.

E' una storia emersa nell’ambito dell’indagine sui fedelissimi della primula rossa di Castelvetrano Matteo Messina Denaro. Il Ros aveva stretto il cerchio attorno a Vincenzo Spezia, figlio di Nunzio,  storico capomafia di Campobello morto nel 2009. Vincenzo Spezia era tornato in libertà nel 2019, dopo avere scontato una condanna per associazione mafiosa e traffico di droga. Negli anni Novanta, era stato accusato anche di omicidio, all’epoca era riuscito a fuggire in Venezuela.

Qualche settimana fa, gli investigatori del Ros hanno intercettato strani movimenti di Vincenzo Spezia. L’allerta è salita ma stavolta non si trattava di un summit o lo scambio di un pizzino. Sono emersi infatti altri orrori ancor più gravi e che riguardavano due bambini. Quando sono emersi i primi abusi sui minori, carabinieri e procura sono subito intervenuti con un provvedimento di urgenza.

Ora, Spezia è rinchiuso nel carcere di Trapani. Di questa storia, sul profilo della tutela dei bambini, si occuperà anche il procuratore reggente della procura per i minorenni di Palermo, Massimo Russo, il magistrato che negli anni Novanta indagò su Spezia, che arrestò Spezia in Venezuela.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie