Trapani Oggi

Cambiano (e aumentano) i prezzi dei ticket di ingresso nei siti culturali (Aggiornamento) - Trapani Oggi

Calatafimi Segesta | Attualità

Cambiano (e aumentano) i prezzi dei ticket di ingresso nei siti culturali (Aggiornamento)

18 Ottobre 2023 13:31, di Laura Spanò
visite 1969

Riguardano, parchi archeologici, musei e ville

AGGIORNAMENTO - Beni culturali, Schifani chiede di sospendere aumento dei biglietti d'ingresso a musei e parchi archeologici regionali. Il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani ha chiesto all'assessore regionale ai Beni culturali e all'identità siciliana Francesco Paolo Scarpinato di sospendere gli effetti del provvedimento con il quale ha previsto l'aumento dei ticket d'ingresso in musei e parchi archeologici della Sicilia in attesa di un confronto con gli operatori turistici. Il governatore ritiene, infatti, indispensabile portare avanti dei momenti di concertazione con gli attori coinvolti, in un'ottica di condivisione del provvedimento, in modo da dare agli operatori anche la possibilità di allineare i pacchetti di promozione turistica alle nuove tariffe.

Palermo - A partire dal prossimo mese in Sicilia, visitare musei e parchi archeologici costerà in media di più. Anche i siti che ad oggi sono a ingresso gratuito dal prossimo anno invece prevedono il pagamento di una quota minima.

Dal 2024 quindi chi vorrà visitare Villa Romana di Piazza Armerina dal primo gennaio, bisognerà spendere più del doppio: 14 euro. Per entrare alla Valle dei Templi di Agrigento occorreranno 14 euro invece dei 10 attuali. Mentre l’aumento più significativo è quello deciso per i siti archeologici del Trapanese: per Segesta e Selinunte il ticket sarà più che raddoppiato, da 6 a 14 euro.

A Palermo la Palazzina Cinese, il Villino Florio, l'Oratorio dei Bianchi o Villa Napoli dovrà acquistare un biglietto dal costo di 4 euro. La Regione ha fissato i nuovi prezzi dei ticket di ingresso nei siti culturali di sua competenza. L'aumento medio è di circa il 30% in più rispetto alle tariffe attuali e vigenti.

C'è un decreto firmato dall’assessore ai Beni Culturali Francesco Scarpinato.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie