Trapani Oggi

Chiusura discarica di Borranea vicina, rischio emergenza rifiuti - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Chiusura discarica di Borranea vicina, rischio emergenza rifiuti

10 Agosto 2017 09:12, di Ornella Fulco
visite 676

Si rischia una grave emergenza rifiuti in città e negli altri comuni che conferiscono i rifiuti urbani nella discarica di contrada Borranea. Anche nel...

Si rischia una grave emergenza rifiuti in città e negli altri comuni che conferiscono i rifiuti urbani nella discarica di contrada Borranea. Anche nel corso della riunione dei Sindaci della Srr Trapani Nord, convocata nei giorni scorsi dal presidente e sindaco di Valderice Mino Spezia, è stato ribadito che l'impianto è prossimo alla saturazione con la possibile chiusura il prossimo 14 agosto. Ciò comporterebbe una situazione insostenibile nei comuni, da Erice a Marsala a Mazara, oltre allo stesso capoluogo, e ad un degrado ambientale, oltre che rischi per la salute pubblica, data la stagione calda, inaccettabili. Per rimediare a tale situazione la Trapani Servizi aveva richiesto alla Regione l'autorizzazione per l’apertura di una nuova vasca ma sul punto non è giunta alcuna risposta. Sulla vicenda è intervenuto, con una nota il Movimento Cinque Stelle di Trapani che critica i ritardi nell'attuazione di una concreta politica regionale di gestione dei rifiuti e anche nella raccolta differenziata che a Trapani non è ancora attuata. Anche la terza commissione del Consiglio comunale di Erice ha deciso di prendere posizione. La situazione più critica, al momento, si registra a Mazara del Vallo dove almeno 150 tonnellate di rifiuti sono in strada. Montagne di spazzatura continuano ad accumularsi nella zona dello stadio comunale "Nino Vaccara", in alcune strade del Trasmazzaro ed in quelle che conducono nelle spiaggie di Tonnarella e San Vito, ma anche nella zona di via Salemi e dalle parti del cimitero. Attualmente si salva dall’invasione di rifiuti, solo parte del centro storico. Intanto la Trapani Servizi, la società interamente partecipata dal Comune di Trapani, ha indetto una gara d’appalto per il trasporto dei rifiuti solidi urbani in un’altra discarica del territorio siciliano, ma non oltre i 350 chilometri di distanza dal capoluogo. L’appalto avrà la durata di 4 mesi e la spesa prevista è di un milione e 100 mila euro. Apertura delle buste il prossimo 12 settembre. Il trasporto dei rifiuti non potrà essere inferiore a 300 tonnellate al giorno. Le ditte dovranno infatti fornire anticipatamente l’elenco degli automezzi utilizzati a tale scopo e che, comunque, dovranno avere una capacità di contenimento non inferiore a 70 metri cubo ciascuno. Il trasporto dei rifiuti avverrà dal lunedì al sabato e la domenica dalle 6.30 alle 12.30. La ditta aggiudicataria andrà incontro ad una penale di mille euro al giorno nel caso di ritardo di avvio delle operazioni di trasporto dei rifiuti o di interruzione del servizio. Una soluzione che, appare evidente, potrà essere operativa ampiamente dopo il 14 agosto. Intanto, già nelle frazioni come Salinagrande e Marausa i mucchi di rifiuti hanno fatto la loro comparsa accanto a cassonetti e lungo le strade.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie