Trapani Oggi

Dopo l'arresto, Dario Safina si autosospende dal PD e dal Gruppo Parlamentare - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Dopo l'arresto, Dario Safina si autosospende dal PD e dal Gruppo Parlamentare

24 Gennaio 2024 15:17, di Laura Spanò
visite 2207

Lo fano sapere i suoi legali

Gli avvocati Giuseppe Rando e Salvatore Longo, fanno sapere che il loro assistito, On.le Avv. Dario Safina, consapevole dell’imbarazzo che l’indagine in corso, che lo ha visto attinto dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, può arrecare alla comunità dei democratici e delle democratiche, nonché al gruppo parlamentare del PD, ci ha chiesto di rendere nota la di lui volontà di autosospendersi con effetto immediato dal partito democratico nonché dal gruppo parlamentare. Appena verrà chiarita, sicuramente nel più breve tempo possibile, la sua posizione giudiziaria, tornerà nel pieno esercizio delle funzioni parlamentari.

Per il deputato trapanese del Pd, Dario Safina, in base alla legge Severino, adesso, se l'arresto venisse confermato, scatterebbe la sospensione, e pertanto il suo posto sarebbe preso dal secondo della lista provinciale del Pd, alle ultime regionali, cioè Domenico Venuti, Sindaco di Salemi.

La sua elezione all'Ars aveva visto anche il ricorso presentato dal sindaco di Salemi Domenico Venuti, pure del Pd. Venuti, aveva chiesto di accertare l'ineleggibilità alla carica di deputato all’Ars del compagno di partito, eletto alle elezioni regionali del 25 settembre 2022 con 143 voti in più. Il Tribunale civile di Palermo, in camera di consiglio, a gennaio scorso aveva rigettato il ricorso di Venuti. Il ricorrente era stato il primo dei non eletti e aveva affidato il ricorso alle motivazioni che Safina, era stato assessore e poi consulente del sindaco di Trapani e presidente del Circolo del tennis di Trapani.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie