Trapani Oggi

Droga tra Sicilia e Calabria, 13 arresti della Guardia di Finanza - Trapani Oggi

Sicilia

Droga tra Sicilia e Calabria, 13 arresti della Guardia di Finanza

06 Ottobre 2023 11:32, di Redazione
visite 1361

L'indagine è partita da una segnalazione della dogana tedesca

Messina - L’attività investigativa ha preso avvio dalla segnalazione dei funzionari della Dogana tedesca che, nell’aeroporto di Francoforte, hanno sequestrato alcune spedizioni postali, contenenti piccole dosi di sostanze stupefacenti destinate al territorio peloritano.

Oggi la guardia di finanza di Messina sta dando esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Gip con cui è stata disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti di 13 persone, sottoposte ad indagine, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

La droga - secondo gli investigatori delle guardie gialle - era destinata ad una fitta rete di acquirenti nei comuni tirrenici di Sant’Angelo di Brolo, Brolo, Raccuja, Sinagra, Capo d’Orlando, Gioiosa Marea, Patti, Naso, Ficarra e Piraino. La base tra Sant’Angelo di Brolo e Raccuja. La banda manteneva stretti contatti con esponenti del clan mafioso dei Bontempo Scavo di Tortorici e con fornitori calabresi e catanesi, appartenenti, rispettivamente, ai più noti clan criminali quali i Pelle-Gambazza, con zona d’influenza nei comuni calabresi di San Luca e Bovalino, e Alleruzzo-Assinnata, con zona d’influenza nel comprensorio catanese di Paternò, articolazione territoriale del clan Santapaola Ercolano.

«Gli approfondimenti - dice il gruppo investigazioni criminalità organizzata del nucleo di polizia economico finanziaria di Messina - facevano ipotizzare l’esistenza di un ben più strutturato traffico internazionale di sostanze stupefacenti, in cui risultavano effettivamente coinvolti diversi soggetti domiciliati in provincia di Messina. Data l’elevata professionalità dei personaggi coinvolti, le investigazioni, condotte attraverso le classiche attività di osservazione, appostamenti e controlli, ed integrate con intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno quindi consentito di ricostruire, in modo dettagliato, i ruoli e le funzioni dei singoli appartenenti all’organizzazione criminale».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie