Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 17 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Elezione Mattarella, le reazioni a Castellammare del Golfo e in provincia - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

1

2

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Elezione Mattarella, le reazioni a Castellammare del Golfo e in provincia

31 Gennaio 2015 16:14, di Ornella Fulco
Elezione Mattarella, le reazioni a Castellammare del Golfo e in provincia
Attualità
visite 564

"Oggi è stata scritta una pagina importante per la storia della nostra città", commenta in una nota stampa il sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Coppola dopo l'elezione di Sergio Mattarella a presidente della Repubblica. "Siamo davvero orgogliosi - prosegue il primo cittadino - che sia stato eletto Presidente della Repubblica, anche in considerazione del forte legame storico della nostra città con la sua famiglia. Qui sono nati e riposano il padre Bernardo ed il fratello Piersanti". "L'elezione di Sergio Mattarella - prosegue Coppola - uomo, politico e professionista di alto profilo politico-istituzionale, professionale e soprattutto umano, rappresenta una continuità con quello che è il percorso di legalità e rigore morale ed istituzionale tracciato dal fratello Piersanti, nostro concittadino ed amico come il Presidente della Repubblica, che ha forti e solidi legami con la nostra città. Per noi è un vero onore1. In un clima di grande festa, al Municipio, che si trova nella via intitolata al padre di Sergio, Bernardo Mattarella, parenti ed amici del nuovo Capo dello Stato si sono scambiati auguri e sorrisi. Appena avuta la certezza dell'elezione di Sergio Mattarella un lungo applauso di assessori, parenti, amici della famiglia Mattarella, arrivati a Palazzo Crociferi per festeggiare l’elezione, ha rotto il silenzio dell'attesa. Quindi il sindaco Coppola si è recato sulle due tombe degli esponenti politici al cimitero comunale. Fatto rientro al Municipio ha sostituito, nella sua stanza, l'immagine di Giorgio Napolitano con quella del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il presidente del consiglio comunale Domenico Bucca, a nome personale e dell'intero consiglio comunale di Castellammare del Golfo ha espresso "gioia e soddisfazione per l'elezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica italiana. Si tratta di un importante riconoscimento - ha commentato - alla persona e ad un ideale politico che ha radici lontane. Ma si tratta anche di un riconoscimento per tutte le vittime della mafia, in considerazione del percorso tracciato da Piersanti, che il Presidente Sergio Mattarella ha sempre fatto suo. Con il sindaco discuteremo della convocazione di una seduta straordinaria del consiglio comunale". "E' stato eletto un galantuomo. Un uomo che porta dentro di sé la storia di sofferenze di tanti italiani rispetto alla violenza e allo strapotere della mafia". Lo ha affermato il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, commentando l'elezione di Sergio Mattarella. "Un uomo che si è battuto negli anni per liberare la politica da corruzione e malaffare. Un siciliano - ha continuato Crocetta - di cui sono orgogliosi tutti i siciliani e credo tutti gli italiani che vogliono che nel Paese si realizzi quella svolta che porti allo sviluppo, alla serenità sociale, alla coesione, alla fine di contrapposizioni tra nord e sud. Con Mattarella vincono la difesa della Costituzione e l'unita nazionale. Come presidente della Regione siciliana, sono orgoglioso che la prima carica dello Stato dal 1946 in poi vada a un siciliano, così come la seconda carica presieduta da un siciliano, entrambi antimafia, entrambi espressione della Sicilia di cui sono orgoglioso e di cui sono orgogliosi i siciliani. Siamo tutti con Mattarella - ha detto il presidente della Regione Siciliana - e ringrazio quei parlamentari siciliani che, pur appartenendo a schieramenti diversi, hanno votato Mattarella, comprendendo l'occasione storica unica e forse irripetibile che ha avuto la Sicilia in questo momento. Sarò a Roma per la celebrazione dell'insediamento, ma spero che il presidente Mattarella possa venire presto a Palermo - ha concluso Crocetta - per festeggiare sua elezione insieme a tutti i siciliani". "Ècon immenso orgoglio che il Partito Democratico di Trapani - scrive il segretario Francesco Brillante - accoglie l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica nella persona dell’ onorevole Sergio Mattarella, uomo di indiscusso valore, nato nella nostra provincia, alla cui elezione ha concorso anche la nostra città attraverso la senatrice Orrù, grande elettrice, componente del Circolo di Trapani. Un grosso in bocca al lupo, e che possa con il suo contributo avvolararsi tutta la nostra terra". Il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli ha inviato un messaggio di congratulazioni e di augurio al Presidente eletto della Repubblica, on. Sergio Mattarella, “nella condivisione dell’amore e delle radici comuni della nostra terra” affidando il suo servizio alla “protezione della Madonna del Soccorso” patrona di Castellammare del Golfo, cittadina di cui il Presidente eletto è originario. “A nome della Chiesa di Trapani – ha scritto nel telegramma inviato al Quirinale - esprimo sentite congratulazioni e assicuro preghiere per il prezioso servizio che è chiamato ad offrire alla Repubblica nella condivisione dell'amore e delle radici comuni della nostra terra. Il calore della gente e la protezione della Madonna del Soccorso l'accompagnino”. "L'elezione di Sergio Mattarella riempie d'orgoglio i siciliani e quanti si riconoscono nella tradizione politica dei cattolici popolari". Così si è espresso il capogruppo dell'Udc all'Ars Mimmo Turano in un nota per porgere al Capo dello Stato gli auguri del gruppo parlamentare dello scudo crociato."Non posso dimenticare - sottolinea Turano - il legame del nuovo Presidente e della sua famiglia con la mia provincia e la città di Castellammare del Golfo. Un motivo in più per essere orgogliosi ed emozionati". "Da siciliano - scrive il sindaco di Castelvetrano, Felice Errante - sono particolarmente contento per il raggiungimento di questo storico traguardo che vede, per la prima volta, un nostro conterraneo al Quirinale. Mi piace pensare che possa essere un positivo auspicio per la nostra terra che vive una profonda crisi di cui si fa fatica a vedere la fine. Sulle qualità umane, professionali e sull’altissimo profilo del neo Presidente - prosegue il primo cittadino - credo che non ci sia nulla da obiettare, ma mi ha colpito particolarmente che nel momento della proclamazione della sua elezione le sue prime parole siano state rivolte alle speranze ed alle molte difficoltà che vivono gli Italiani, e questo ci fa ben sperare che la sua figura, oltre che di assoluta garanzia e di terzietà, possa essere un prezioso pungolo per tutte le forze politiche, per spingerle sulla strada di quelle riforme che sono ormai imprescindibili per il futuro della nostra nazione”. "Il Comune di Alcamo - si legge nella nota dell'assessore Selene Grimaudo - esprime al nuovo Presidente della Repubblica soddisfazione per l'esito delle elezioni e formula gli auguri a nome del sindaco, della giunta, del presidente del Consiglio e del Consiglio comunale tutto, per un proficuo lavoro a favore della nostra Nazione. Il Comune di Alcamo si fa interprete del pensiero dei cittadini alcamesi che, con orgoglio, si sentono rappresentati da un uomo figlio della nostra Terra di Sicilia che ha profuso già grande impegno istituzionale nei tanti anni di esperienza politica". Al Presidente Mattarella il sindaco Bonventre ha inviato un messaggio in cui si ricordano "gli anni di amicizia e stima personale e familiare". "La cittadinanza - conclude la nota - si uniscono in un simbolico abbraccio per augurare buon lavoro, apprezzando le parole di speranza avute per i bisogni di tutti gli Italiani". “Orgoglio e grande gioia per tutti i siciliani in un giorno di festa che celebra l’elezione al colle di Sergio Mattarella.” Così si è espressa la vice presidente della Regione Siciliana e assessore regionale all’Istruzione e Formazione Mariella Lo Bello a margine della elezione del Presidente della Repubblica. “Mattarella – afferma - rappresenta l’onestà, l’equilibrio, la lungimirante cultura, l’impegno in favore dalla società. Le mie più vive congratulazioni a Sergio Mattarella, nella assoluta certezza che il suo contributo sarà fondamentale per interpretare e dare voce al popolo italiano nel difficile momento di crisi. Il suo apporto - conclude Lo Bello - per la sua storia di uomo e di politico, sarà determinante nella salvaguardia di quei valori fondamentali rappresentati da democrazia e legalità.” ”Èun’emozione forte, quasi travolgente - ha commentato il capogruppo del Pd all'Ars Baldo Gucciardi - quella di assistere all’elezione del proprio maestro alla più alta carica dello Stato. Sergio Mattarella, per tanti di noi cresciuti accanto a lui, ha rappresentato e continuerà a rappresentare quel modo quasi inarrivabile di concepire la politica, senza clamori, piena di contenuti e di problematicità dialettica, spesso silenziosa e sobria, sempre intimamente ispirata ai valori del cattolicesimo democratico, ma anche laicamente caratterizzata da coerente certezza democratica e fedeltà alle istituzioni pubbliche. Molti della mia generazione giovanissimi studenti universitari che frequentavano negli anni Ottanta la segreteria Mattarella in via Libertà, a Palermo, hanno vissuto con dolore e disorientamento la scomparsa del presidente Piersanti che tanto entusiasmo aveva alimentato in quegli anni, anche tra noi giovanissimi. Dopo sua morte - conclude Gucciardi - pian piano, abbiamo colmato quel vuoto lacerante con la sobria e spesso silenziosa determinazione di Sergio Mattarella, con la sua presenza rassicurante che pian piano ha fatto rinascere in tantissimi di noi nuova speranza”. "Con l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente delle Repubblica - ha commentato la senatrice trapanese del PD Pamela Orrù - il Parlamento ha scritto una pagina politica di cui essere orgogliosi. Sono certa che il nuovo Capo dello Stato, uomo dalle grandi qualità morali e politiche, svolgerà il suo mandato con equilibrio e autorevolezza. La storia personale di Sergio Mattarella rappresenta un modello di sobrietà, fermezza, serietà, rispetto della legalità e delle istituzioni. Il suo è un nome che va oltre gli schieramenti politici e sono certa che il presidente Mattarella assolverà con rigore al ruolo di garante della Costituzione, rappresentando al meglio i valori dell’unità nazionale. Sono orgogliosa di avere contribuito ad eleggere il primo siciliano al Quirinale, un’elezione che rappresenta un autentico capolavoro di coraggio e sapienza del segretario del Pd Matteo Renzi. E da siciliana - ha concluso la parlamentare trapanese - mi sento di affermare che l’elezione di Mattarella rappresenta anche un momento di grande orgoglio per tutti i siciliani". AGGIORNAMENTO 1 Febbraio Anche il sindaco, Giuseppe Castiglione,  e il presidente del Consiglio comunale, Simone Tumminello, di Campobello di Mazara hanno espresso il loro compiacimento per l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica." Sergio Mattarella – hanno dichiarato – è una figura autorevole, che vanta un’esperienza politica, professionale e umana molto importante. Un uomo nel quale gli italiani possono riconoscersi e che rappresenterà certamente una garanzia e un saldo punto di riferimento anche per le istituzioni. Per noi siciliani, in particolare, è un orgoglio poter contare sulla presenza, per la prima volta nella storia, di un conterraneo al Quirinale che auspichiamo saprà rivolgere particolare attenzione anche nei confronti del popolo siciliano. In quanto amministratori locali, infine, siamo certi di poter contare su un interlocutore sensibile e attento all’importante ruolo che rivestono gli enti locali nella vita del Paese. Al presidente Matteralla rivolgiamo i più sentiti e fervidi auguri di buon lavoro". AGGIORNAMENTO 2 Febbraio "Orgogliosi, da ericini-trapanesi/siciliani - ha scritto in un messaggio inviato al neo Capo dello Stato il sindaco di Erice Giacomo Tranchida - di poter condividere l'idea: di vivere e far vincere l'Italia unita, di lavorare per gli Stati Uniti dell'Europa dei Popoli, di sognare il Mediterraneo quale isola di Pace e di dialogo, di cooperazione e di sviluppo. Speriamo presto di essere onorati della Sua presenza nella Sua/nostra Città. Auguri Presidente Mattarella, buon lavoro a tutti noi".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings