Trapani Oggi

Feste popolari nel trapanese: le ricorrenze più attese nel capoluogo e in provincia - Trapani Oggi

Feste popolari nel trapanese: le ricorrenze più attese nel capoluogo e in provincia

23 Ottobre 2023 09:29, di Eros Santoni
visite 499

Feste popolari nel trapanese: le ricorrenze più attese nel capoluogo e in provinciaNel trapanese e, in generale, in tutta la Sicilia occidentale ancora oggi il richiamo della tradizione e delle feste religiose esercita una grossa influenza sulle comunità. Del resto, parliamo di realtà che vantano una storia ultrasecolare, nelle quali processioni e feste patronali rappresentano un segno tangibile della identità e della appartenenza ad un luogo.

Si tratta, tra l’altro, di momenti di aggregazione che, spesso, vengono vissuti in maniera ancora più intensa e profonda da chi la propria terra ha dovuto lasciarla per lavoro e che, approfitta delle ricorrenze religiose, per rinnovare il legame con le proprie origini. Le feste popolari, però, non rappresentano un’attrazione soltanto per gli autoctoni. Ogni anno, migliaia di visitatori affollano il capoluogo e le cittadine della provincia trapanese, rendendo la Sicilia una delle principali mete per il turismo culturale in Italia (fonte: Dati Istat). Tantissime persone scelgono quindi di partecipare a queste ricorrenze che, di fatto, da eventi di connotazione locale si trasformano in momenti di aggregazione collettiva. In questo faremo una breve panoramica delle principali ricorrenze religiose del trapanese ma parleremo anche delle sagre più importanti.

Le ricorrenze religiose Cominceremo con la festa più importante legata alla città capoluogo, per poi spostarsi in provincia.
Festa di Sant’Alberto e della Madonna di Trapani Agosto è per i trapanesi un mese di feste e di grandi celebrazioni. Dal giorno 1 fino al giorno 16, infatti, in città si festeggiano i due compatroni della città: Sant’Alberto e la Santissima Madonna. I giorni in cui si raggiunge l’apice dei festeggiamenti sono il 7 agosto e dal 14 al 16 agosto. Nel corso della festa, i fedeli trasportano la statua di Sant’Alberto dalla Basilica dell’Annunziata alla Cattedrale di San Lorenzo. Procedura simile anche per la festa della Santissima Madonna, la quale si conclude, come da consuetudine, con i fuochi d’artificio.

Festa di San Giuseppe a SalemiLa festa di San Giuseppe si svolge a Salemi dall’11 al 26 marzo ogni anno. Uno dei momenti più sentiti di questa ricorrenza è la “Cena”, alla quale partecipano tre o cinque bambini che si riuniscono attorno ad un tavolo per rappresentare la Sacra Famiglia. La cena può prevedere da un minimo di 19 ad un massimo di 101 pietanze tra verdure, pesce, dolci, frutta e legumi.La preparazione dei cibi parte il giorno precedente, in seguito alla benedizione da parte del Sacerdote. Durante la cena, i bambini offrono le pietanze ai partecipanti. Non si accettano rifiuti da parte di quest’ultimi, altrimenti il gesto sarebbe considerato come un segno di rinuncia alla grazia di Dio.

Festa della Madonna di Tagliavia a Vita Nel giorno dell’Ascensione, che cade esattamente 40 giorni dopo la Pasqua ma prima della Pentecoste, nel comune di Vita si celebra la festa della Madonna di Tagliavia. La tradizione vuole che i contadini conducano il proprio bestiame al Santuario di Tagliavia, allo scopo di chiedere la benedizione degli animali. L’attaccamento nei confronti di questa ricorrenza è cresciuto ancora di più in seguito ad un miracolo che un fedele avrebbe ricevuto, per via di una guarigione da un braccio paralizzato. Questo fedele, in segno di ringraziamento della benedizione ricevuta, costruì una cappella che, nel tempo, fu ampliata e che divenne la chiesa di Tagliavia. Nella festa della Madonna di Tagliavia elementi folcloristici e religiosi si fondono per creare un’atmosfera unica e coinvolgente.

Festa di San Vito Martire di Partanna Particolarmente sentita anche la festa di San Vito Martire di Partanna, dedicata a San Vito di Lucania, martire nativo di Mazara del Vallo che fu arso vivo su decisione dell’imperatore Diocleziano. I festeggiamenti si concludono con la fiera di San Vito, con il gioco dell’antenna a mare e con la Processione a mare.

Le sagre più popolari nel trapanese Di seguito, una rassegna delle sagre più famose che si svolgono in provincia di Trapani ogni anno.
Cous Cous Festival a San Vito Lo Capo Sei alla ricerca di un evento che rappresenti il giusto mix di cibo, musica e divertimento? Il Cous Cous Festival, nato nel 1998 e partito senza troppe pretese, nel corso degli anni è diventato un evento enogastronomico famosissimo, un simbolo dell’integrazione tra popoli e culture differenti.
Spincia Fest a Custonaci A Custonaci si celebra ogni anno una sagra dedicata a Spincia, un dolce tipico della tradizione trapanese, in origine preparato soprattutto in occasione del Natale e della festa dell’Immacolata, realizzato con ingredienti molto semplici come farina, patate e latte.
Sagra della Pasta cu l’agghia a Buseto Palizzolo Ogni anno, ad agosto, in una frazione del comune di Buseto Palizzolo si svolge la sagra della pasta cu l’agghia. Anche in questo caso, l’obiettivo della kermesse è di omaggiare un piatto povero ma molto gustoso. La pasta cu l’agghia è, infatti, condita con ingredienti molto semplici, tra cui aglio, pecorino, mandorle, olio, sale e basilico.
Sagra della Busiata a Salemi Altro importante evento gastronomico è quello che si tiene, sempre ad agosto, a Salemi. Nelle strade del centro storico della cittadina trapanese sarà possibile gustare la busiata, la pasta fatta a mano più conosciuta dell’intera Sicilia occidentale, magari da abbinare ad alcuni dei vini pregiati del trapanese.

Dalle Sagre Trapanesi ai Casino Online: La Ricerca dell'Autenticità e Sicurezza
Nelle strade animate di Trapani, le tradizionali feste popolari e sagre rappresentano un tripudio di colori, sapori e melodie che raccontano la profonda essenza della Sicilia. Questa stessa passione per la tradizione e l'autenticità si riflette nella scelta di molti italiani di esplorare i casino online stranieri. Così come ci affidiamo all'autenticità delle celebrazioni trapanesi per vivere la vera cultura siciliana, molti giocatori cercano casino online esteri che siano sicuri e accettino giocatori italiani, desiderando un'esperienza di gioco autentica, sicura e rispettosa delle normative. Entrambe queste scelte rappresentano la nostra costante ricerca di qualità, tradizione e, soprattutto, sicurezza nel vivere le nostre passioni.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie