Trapani Oggi

File su Messina Denaro, gli indagati respingono le accuse - Trapani Oggi

Palermo | Cronaca

File su Messina Denaro, gli indagati respingono le accuse

05 Agosto 2023 08:41, di Redazione
visite 1335

Randazzo e Pirollo chiedono la revoca dei domiciliari

L'ex consigliere comunale di Mazara, Giorgio Randazzo e il carabiniere Luigi Pirollo, hanno respinto le accuse davanti al tribunale del Riesame, ed hanno chiesto la revoca dei domiciliari. I due sono coinvolti nell’inchiesta sulla sottrazione di documenti riservati sulla cattura del boss Matteo Messina Denaro dal server dell’Arma e sul tentativo di vendere il materiale top secret al fotografo Fabrizio Corona.

Randazzo è accusato di ricettazione, il carabiniere, che avrebbe materialmente trafugato i file risponde invece di accesso abusivo al sistema informatico e di violazione del segreto d’ufficio.
Pirollo ha sostenuto davanti ai giudici che l’accesso al server rientrava tra le sue prerogative e che non c’è prova che la consultazione dei dati avesse un fine illegittimo.

Randazzo ha invece puntato sul suo essere incensurato e sul fatto che gli inquirenti non gli avrebbero trovato i file trafugati, eccependo anche l’incompetenza dell’autorità giudiziaria palermitana visto che l’eventuale reato sarebbe stato commesso a Mazara del Vallo.
 

La decisione del Riesame è prevista per la prossima settimana.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie