Trapani Oggi

Fisar Trapani. Continua la valorizzazione dei prodotti enogastronomici del territorio - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Fisar Trapani. Continua la valorizzazione dei prodotti enogastronomici del territorio

15 Marzo 2024 17:18, di Laura Spanò
visite 1032

A breve nuovi e sempre più interessanti eventi

Valorizzare il territorio attraverso le eccellenze enogastronomiche territoriali. Questo l’obiettivo che si è posto la delegazione Fisar Trapani -Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori - Delegazione Trapani, con gli eventi fin qui programmati.

L'ultimo evento ha visto il coinvolgimento del “gennaio30 Bistrot” di Trapani. Presenti appassionati, sommelier e giornalisti di settore. La serata ha visto come tema “Percorso Enogastronomico a metro zero”, a sottolineare l’importanza dei prodotti locali, sinonimo di grande identità territoriale e qualità, un percorso degustativo di quattro portate in abbinamento cibo vino curate dai sommelier professionisti FISAR.

Due le realtà vitivinicole coinvolte, la “Oddo Vini” presente da ormai più di 10 anni sul territorio trapanese e punto di riferimento per migliaia di enoturisti in visita in città nonché prima e unica “urban winery”in Provincia. Ed ancora “Vito Gioia Vini”, presente sul territorio trapanese situata ai piedi della Montagna Grande, nei territori tra Vita e Calatafimi,  in un contesto naturalistico e pedoclimatico interessante per la crescita della vite.

Quattro i vini scelti per l’abbinamento alle quattro portate proposte dagli Chef Gaetano Basiricò e Josephine di Giovanni: il Vermentino 2021 e il Merlot 2018 Guerra e Pace di Oddo Vini in abbinamento rispettivamente a Piselli mantecati, Seppioline croccanti e zeste d'Arancia e Stinco di Vitello stracotto in tegame con cipollotto, alloro e cannella con salsa al Merlot, Prugne e Mandorle. Per Vito Gioia Vini invece Legni Catarratto Lucido IGT 2021 e Lunario Perricone 2021 in abbinamento a Frascatole in zuppa leggera di Scorfano e Humus di Ceci, Hamburger di Maialino e Cicorio fritto.

“Inevitabile la scelta di quattro etichette di personalità e carattere – sottolinea Francesco Cangemi delegato FISAR Trapani - in abbinamento a quattro pietanze equilibrate ma dai forti contenuti territoriali, è stato un bel gioco di contrasti e concordanze, speziature, aromi complessi e intensi hanno sinuosamente avvolto l’olfatto dei commensali accompagnando il palato in una perfetta armonia di gusto”.

“Il progetto FISAR Trapani ha un programma fitto con obiettivi importanti già entro la fine di quest’anno. Produttori Vitivinicoli e Ristoratori ma anche e soprattutto appassionati e sommelier stanno puntando molto sulla nostra delegazione, importante la collaborazione nata tra diverse realtà ristorative trapanesi e di partnership già avviate con le più importanti cantine regionali siciliane. A breve sarà pubblicato il prossimo evento, non possiamo ancora svelarvi nulla, ma garantiamo si tratterà di un evento dallo straordinario valore storico culturale, quanto più possibile vicino al pubblico giovane e dal grande impatto sociale. Per restare connesso con i nostri eventi e iniziative seguire le pagine social di Fisar Trapani oppure scrivere un email a trapani@fisar.com” - conclude Cangemi.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie