Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 12 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Gli operatori portuali di Trapani indicano al viceministro alle Insfrastrutture le loro richieste - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Gli operatori portuali di Trapani indicano al viceministro alle Insfrastrutture le loro richieste

27 Marzo 2021 13:11, di Laura Spanò
Gli operatori portuali di Trapani indicano al viceministro alle Insfrastrutture le loro richieste
Attualità
visite 3635

Un pacchetto di richieste che riguardano da tempo il porto del capoluogo, a partire dal dragaggio del porto che necessita di un finanziamento di 67.000.000 euro. "Il dragaggio del porto e poi il raggiungimento di un pescaggio attorno agli 11/12 metri - sottolinea Gaspare Panfalone - è il vero sparti acque infrastrutturale tra la crisi e lo sviluppo del porto di Trapani". Quindi escavazione dei fondali, realizzazione del molo a T, collegamento con il molo Sanità, e poi ancora l'adeguamento della banchina Garibaldi per l’approdo delle navi da crociera. Sono queste le richieste avanzate stamane dagli operatori portuali di Trapani, al Viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Teresa Bellanova nel corso di un incontro, che si è tenuto presso la sala "Pippi Panfalone" dell’azienda Riccardo Sanges & C in via Libica. Tra i presenti il comandante del Porto di Trapani, c.v. Paolo Marzio.

La visita a Trapani del viceministro è stata sollecitata dal vicepresidente della Asamar Sicilia (l’associazione degli agenti marittimi) Gaspare Panfalone, in rappresentanza delle economie che ruotano attorno alla portualità. Dai primi interventi del 2005 ad oggi pochi progetti sono stati completati tra quelli previsti all’epoca degli atti preliminari della America’s Cup.

Dal canto suo il vice ministro ha assicurato il suo impegno per recuperare il tempo trascorso perché «funzioni la filiera istituzionale nell’interesse del territorio» auspicando che, nello spirito del recovery fund vengano messi in campo «solo progetti utili e cantierabili. Non possiamo passare i prossimi 4 anni a pensare cosa fare e poi non avere tempo di realizzare le opere».Gli operatori del porto di Trapani hanno inoltre espresso il loro apprezzamento per il Presidente della Autorità Portuale di sistema della Sicilia Occidentale, Pasqualino Monti, perché ha ben operato invitando il vice ministro a scoraggiarne il trasferimento ad altra autorità portuale.

 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings