Trapani Oggi

Il sindaco contesta la rete scolastica isolana - Trapani Oggi

#Roma |

Il sindaco contesta la rete scolastica isolana

12 Febbraio 2013 10:49, di
visite 502

La razionalizzazione della rete scolastica isolana predisposta dall’assessore Nelli Scilabra penalizza, e non poco, l’Istituto “Antonino Rallo” di Fav...

La razionalizzazione della rete scolastica isolana predisposta dall’assessore Nelli Scilabra penalizza, e non poco, l’Istituto “Antonino Rallo” di Favignana. Lo sostiene il sindaco dell'arcipelago delle Egadi Lucio Antinoro che ha immediatamente preso carta e penna e scritto una nota all’assessore regionale alla Istruzione e Formazione professionale per chiedere di rivedere il provvedimento sulla razionalizzazione della rete scolastica isolana che prevede l'accorpamento dell'Istituto Comprensivo "Antonino Rallo" con una scuola della città di Trapani, con la conseguente perdita della sua autonomia. Antinoro sottolinea come “togliere l'autonomia alla scuola favignanese non è come accorpare due scuole sottodimensionate di una città: “per la comunità egadina i danni sarebbero molto gravi. Per le nostre isole significa perdere quella capacità di governance e di sperimentazione didattica che in questi ultimi anni ci ha contraddistinto. Già l'anno scorso, in occasione del precedente procedimento di razionalizzazione- scrive Antinoro- avevamo fatto presente con successo all'Assessorato l'importanza che l'istituzione scolastica ha e ha avuto in passato per lo sviluppo culturale e il mantenimento delle identità isolane. Le isole – aggiunge il sindaco di Favignana - sono la loro scuola. Essa rappresenta un importante baluardo contro lo spopolamento e la scomparsa della memoria storica nel territorio. Nell'ultimo decennio, grazie all'autonomia, l'Istituto "Antonino Rallo" ha cercato di trasformare i problemi legati all'isolamento in risorse, promuovendo dei progetti, che per la loro qualità sono diventati best practice per l'intera struttura della formazione nazionale”. Ed a dare forza alle sue parole il sindaco ricorda l'attuazione del “ Progetto MAR.IN.A.ND.O., che l'Università Cattolica di Milano ha suggerito come buona pratica all'Università statale della città di Florianopolis nel sud del Brasile. E' stato motivo di orgoglio per me e la mia amministrazione, apprendere dalla viva voce dei giovani ricercatori brasiliani e dei loro professori, l'apprezzamento per la nostra esperienza di cui avrebbero fatto tesoro al loro ritorno in Brasile per il rilancio delle scuole rurali”. In considerazione di tutto questo il sindaco Antionoro, invitando l'assessore Scilabra a visitare Favignana e rendersi personalmente conto della valenza che la scuola ha sul territorio, esprime fiducia “per una soluzione positiva della vicenda affrontata con tempestività dal coordinamento dei sindaci delle isole minori – e sappiamo che non si sono altri che possono intervenire se non le istituzioni regionali, stigmatizzando, poi, “speculazioni politiche e interventi fuori luogo dai non addetti ai lavori”. Intanto dalla Regione, anche in considerazione di analoga protesta avanzata dal sindaco di Ustica, fanno sapere che c'è l'orientamento e tenere conto delle necessità delle due isole: un modo implicito, forse, per non procedere all'accorpamento.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie