Trapani Oggi

In carcere a Velletri il nigeriano che nel 2016 aggredì una donna a Valderice - Trapani Oggi

Valderice |

In carcere a Velletri il nigeriano che nel 2016 aggredì una donna a Valderice

24 Dicembre 2023 14:55, di Laura Spanò
visite 2101

E' accusato di due stupri

Un filo rosso lega lo stupratore seriale della Garbatella, Valentine Omwanta, a Trapani. L'uomo infatti e lo stesso che nel luglio 2016 aveva massacrato una donna a Valderice, mentre si trovava in un centro per richiedenti asilo. Il nigeriano questa volta è stato inchiodato dal Dna: ed ora si cercano altre donne violentate. Il nigeriano di 32 anni è accusato di aver abusato di una 44enne nel settembre 2022 e una 19enne nel maggio scorso. Entro qualche settimana, nella cella di Velletri che ospita Valentine Omwanta, manovale, potrebbero essere notificate altre misure cautelari nelle quali gli viene contestato il reato di violenza sessuale.

Violento e spietato, ha tentato di soffocare le sue vittime. Già nel 2016 Omwanta era stato arrestato per aver massacrato di botte una donna di 57 anni, sposata e madre di un ragazzo, fuori da un centro ricreativo a Valderice dove aveva partecipato a una festa. L’aveva anche rapinata, proprio come ha fatto con le due vittime a Roma e ad Anzio. In quell’occasione il nigeriano, arrivato in Italia su un barcone con altri migranti pochi mesi prima, si era rifugiato nel Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Mineo dove era ospite, ma prima ancora in quello presso l’Hotel Villa Sant’Andrea a Valderice, vicino al luogo dell’aggressione. A scovarlo furono i carabinieri che lo arrestarono per tentato omicidio. Impossibile tuttavia all’epoca effettuare esami del Dna, e anche la banca dati nazionale non consentiva una mappatura complessiva dei profili genetici di persone sospettate o già responsabili di violenza sessuale. Anche per questo motivo non si esclude che il 32enne possa aver abusato anche di altre donne soprattutto al Sud.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie