Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 28 Ottobre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Scuola, l'augurio di Musumeci: «Gli studenti hanno diritto di vivere pienamente l'ambiente scolastico» - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Scuola, l'augurio di Musumeci: «Gli studenti hanno diritto di vivere pienamente l'ambiente scolastico»

15 Settembre 2021 18:18, di Redazione
Scuola, l'augurio di Musumeci: «Gli studenti hanno diritto di vivere pienamente l'ambiente scolastico»
Attualità
visite 446

PALERMO - il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.«Comincia il nuovo anno scolastico in Sicilia e l’impegno che oggi tutti dobbiamo assumere è far sì che le attività scolastiche proseguano, senza interruzioni, fino a giugno. Troppo alto, infatti, è stato il prezzo pagato dagli studenti nei lunghi mesi di didattica a distanza imposta dal Covid. La organizzazione della scuola nella nostra regione è assolutamente in linea con i parametri nazionali. Le ragazze e i ragazzi hanno diritto di vivere pienamente l’ambiente scolastico, di tornare a socializzare e a fare comunità. Auguro loro tutte le fortune,  con l’avvertenza che rispettare le norme contro il Covid costituisce una garanzia per tutti: per il diritto alla salute e per il diritto allo studio. Desidero salutare e ringraziare anche i dirigenti scolastici, il corpo docente e tutto il personale della scuola, perché senza il loro impegno sarebbe stato difficile consentire lo svolgimento dello scorso anno di lezioni. Quindi, buon anno scolastico a tutti, con l'augurio che anche la Sicilia possa tornare, assieme a tutte le altre regioni italiane, alla normalità di cui abbiamo bisogno».
In provincia di Trapani saranno 60.399 le studentesse e gli studenti che, a partire da domani faranno ritorno in classe in provincia di Trapani: 58.961 studenti delle scuole statali e 1438 studenti delle scuole non statali. Sono 3026 le classi nelle 71 istituzioni scolastiche statali e 97 le sezioni/classi nelle 47 scuole non statali paritarie. Effettuate 273 nomine di personale docente, di cui 61 sul sostegno (nel dato è incluso anche il personale docente presente nelle GPS) e 22 immissioni in ruolo di personale ATA. Riguardo le supplenze, sono stati stipulati 980 contratti a tempo determinato di personale docente (851 nell’a.s. 2020/2021), di cui 607 sul sostegno.
MARSALA - Sindaco Massimo Grillo
“È  con particolare affetto che vogliamo augurare, a nome dell'Amministrazione Comunale, un buon anno scolastico a tutti coloro che vivono, quotidianamente, la grande e preziosa avventura dell'educazione e della formazione.
Il nostro pensiero va a tutti gli studenti, dai più piccoli ai più grandi, alle loro famiglie, ai docenti, al personale e ai dirigenti scolastici.
L'inizio del nuovo anno scolastico costituisce un'occasione per riflettere sull'importanza del ruolo della scuola nella nostra società. In particolar modo, in questo periodo, in cui si avverte forte il bisogno di luoghi capaci di mettere al centro della formazione l’individuo per renderlo capace di buone relazioni interpersonali. In quest’ottica sono prioritarie l’educazione civica, l’attenzione all’ambiente ed ai beni comuni come impegno a prendersi cura insieme del pianeta Terra.
Tutti vogliamo fortemente che questo sia l’anno scolastico del definitivo ritorno alla normalità, l’anno che ci consenta di tornare a vivere la scuola come il luogo della crescita e della socializzazione. Siamo però chiamati ancora ad un grande senso di responsabilità; dobbiamo proseguire lungo questo percorso, ricordando che anche grazie al successo della campagna vaccinale la scuola può finalmente tornare ai ritmi dell’attività in presenza. Gli alunni sono il futuro che va costruito adesso. A loro diciamo: <Non placate mai la vostra sete di conoscenza>.
Buon anno scolastico a tutti”.
MAZARA - Sindaco Salvatore Quinci
"La ripresa dell’anno scolastico segna un nuovo inizio per studenti, docenti, dirigenti e personale tutto, alle prese con i timori e le nuove regole legati all’emergenza Covid.
La pandemia, oggi attenuata dalla campagna di vaccinazione, è sempre lì, in agguato. Al mondo della scuola di Mazara del Vallo che in questi giorni riprende le lezioni diciamo quindi: attenzione, prudenza e rispetto delle regole. Consapevoli come siamo che il problema della diffusione del virus non è mai stato l’ambiente scolastico, bensì l’esterno".
Con queste parole il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci apre il messaggio augurale rivolto  al mondo della scuola mazarese."Apriamo questo nuovo anno scolastico - sottolinea il Sindaco - con alcune notizie positive. Il rischio di trasferimento in altra sede del liceo artistico è stato al momento scongiurato e la decisione dell’ex Provincia di prorogare i contratti di affitto in essere consente un avvio di anno scolastico in serenità. Come amministrazione siamo stati impegnati in questi mesi a rendere puliti e fruibili i plessi scolastici di nostra competenza per un avvio in sicurezza. In più la nostra programmazione inerente la riqualificazione degli edifici scolastici sta dando i suoi frutti. Proprio in questi giorni vengono notificati al Comune importanti decreti di finanziamento di cui daremo notizia nelle prossime ore. A tutti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, ai docenti, ai dirigenti, al personale tutto ed alle loro famiglie un augurio di buon anno scolastico! La scuola, insieme alla famiglia - conclude Quinci - è una delle principali agenzie educative e come tale va sostenuta per il presente ed il futuro della nostra comunità".
ALCAMO - Sindaco Domenico Surdi
Riaprono le scuole e l’Amministrazione augura Buon Anno Scolastico ai ragazzi, ai docenti, ai
dirigenti e a tutto il personale delle scuole.
Si legge nella lettera inviata alle scuole da parte dell’Amministrazione “inizia un nuovo anno
scolastico carico di attese, di scoperte, sempre emozionante, sia per gli studenti che per
gli insegnanti che potranno incontrarsi in classe fin dal primo giorno di scuola.
Infatti, nonostante l’emergenza socio/sanitaria sia ancora in corso, grazie alle misure
adottate da tutte le istituzioni preposte, sarà possibile frequentare le lezioni in presenza,
vedersi, dialogare, insomma riappropriarsi delle relazioni umane che sono prioritarie per
tutti, sia per i ragazzi che per gli adulti.
Naturalmente si ricomincia nel rispetto scrupoloso delle regole e delle precauzioni che
conosciamo bene, perché la salute di ognuno, ragazzi, docenti, personale scolastico ha la
priorità assoluta.
Durante il periodo estivo abbiamo lavorato affinché le scuole potessero riaprire in
sicurezza per accogliere i nostri studenti e tutto il personale scolastico. Anche quest’anno,
quindi, è una scommessa dimostrare che la scuola sa andare avanti, assolvendo al suo
straordinario ruolo di formare ed indirizzare i giovani, accompagnandoli in un cammino di
crescita civica e culturale”.
Infine, per quanto riguarda gli ulteriori spazi da adibirsi ad aule scolastiche, le scuole hanno
comunicato il proprio fabbisogno ed il Comune sta provvedendo a prorogare i contratti in corso
di via per Pietralonga e via Barone San Giuseppe (Ipab) per assicurare le richieste pervenute.
Dalla quarantena, il vescovo Fragnelli scrive a studenti e operatori della scuola
Nella parrocchie  il rito della benedizione degli studenti e degli operatori scolastici. Domani 16 settembre si apre ufficialmente l’anno scolastico in Sicilia. In diverse comunità parrocchiali, a gruppi più piccoli per evitare assembramenti, si svolge il rito semplice ma significativo della benedizione degli studenti e del personale scolastico. Sabato e domenica scorsa, al termine delle messe festive, si è già tenuta la benedizione con bambini e ragazzi accorsi in parrocchia con zaini, astucci e diari in alcune parrocchie rurali ( Dattilo, Napola, Lenzi…);  domenica prossima si terrà nella parrocchia di Nostra Signora di Fatima ad Erice Casa Santa, mentre altri parroci della città di Trapani stanno vagliando con i dirigenti scolastici dei brevi momenti che segnino, sotto la benedizione del Signore e la cura della comunità parrocchiale, l’inizio di un anno scolastico così particolare.
Il vescovo Pietro Maria Fragnelli, come ogni anno, ha inviato un breve messaggio ricordando don Pino Puglisi di cui ricorre il XXVIII anniversario dell’omicidio mafioso.

© Riproduzione riservata

Tag scuola
Altre Notizie
Change privacy settings