Trapani Oggi

Si è insediato il nuovo comandande provinciale dei Carabinieri Fabio Bottino - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Si è insediato il nuovo comandande provinciale dei Carabinieri Fabio Bottino

13 Settembre 2021 11:51, di Redazione
visite 1998

Tra le priorità: "dare voce ai bisogni della gente"

Arriva dal Raggruppamento Operativo Speciale di Roma, il neo comandante provinciale dei Carabinieri di Trapani, il colonnello Fabio Bottino, 54 anni. Stamane l'incontro con la stampa.

Tra le priorità del nuovo comandante "Lotta alla criminalità organizzata, non dimenticando però la lotta anche alla criminalità diffusa perchè come ha tenuto a sottolineare lo stesso comandante: "Non c'è una priorità istituzionale. Anzi, la priorità è dare risposte alle istanze della gente in termini di sicurezza”. Insomma nel solco del predecessore si continua a dare grande attenzione ai bisogni della gente e ad assicurare quel senso di sicurezza tra gli obiettivi  dell'Arma dei Carabinieri.

Quella di Trapani è una realtà che il comandante conosce bene, perchè ha dedicato particolare attenzione alle indagini sulla criminalità mafiosa di questo terriotorio. “Quando ero al Ros mi sono occupato di vicende trapanesi. Questa è una provincia che ha un grande equilibrio in chiave di criminalità organizzata. Ora sono qui nelle vesti di comandante provinciale. Orgoglioso di questo nuovo incarico”. All’incontro con la stampa il comandante era affiancato dal tenente colonnello Andrea Pagliaro, comandante del reparto operativo e dal tenente Gennaro Vitagliano, nuovo comandante del nucleo operativo radiomobile di Trapani.

Di origini romane, Bottino ha iniziato la sua cassiera nell’Arma nel 1989 come Comandante di Plotone al 2° Battaglione Carabinieri di Genova. Il primo incarico operativo territoriale arriva nel 1994, al termine della formazione, e diviene Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile di Locri dove rimane per tre anni, facendo registrare importanti risultati nel contrasto alla criminalità organizzata e l’arresto di pericolosi latitanti.

Arriva in Sicilia nel 1997, precisamente presso la Sezione Anticrimine del ROS di Catania, dove rimane per circa 9 anni. Dopo una pausa a Lecce, torna in Sicilia, a Palermo, dal 2008 al 2015, al comando della Sezione Anticrimine di Palermo.

Dal 2015 al 2021, assume prestigiosi incarichi presso il Raggruppamento Operativo Speciale di Roma, dedicando particolare attenzione alle indagini sulla criminalitĂ  mafiosa trapanese.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie