Trapani Oggi

Strage di Pizzolungo. Da oggi al 5 Aprile la settimana del "Non tiscordar di me" - Trapani Oggi

Erice | Cronaca

Strage di Pizzolungo. Da oggi al 5 Aprile la settimana del "Non tiscordar di me"

02 Aprile 2024 08:06, di Laura Spanò
visite 879

Stamane sul luogo della strage il ricordo delle vittime

La mattina del 2 aprile del 1985, poco dopo le 8:35, sulla strada statale che attraversa Pizzolungo, venne posizionata sul ciglio della strada un'autobomba per colpire il sostituto procuratore Carlo Palermo. In prossimità dell'auto carica di tritolo l'auto di Carlo Palermo, superò una Volkswagen Scirocco guidata da Barbara Rizzo, 30 anni, che stava accompagnando a scuola i figli Salvatore e Giuseppe Asta, gemelli di 6 anni. L'utilitaria si trovò così tra l'autobomba e la 132. L'autobomba venne fatta esplodere comunque, nella convinzione che sarebbe saltata in aria anche l'auto di Carlo Palermo. L'esplosione si udì a chilometri di distanza. Morirono dilaniati Barbara Rizzo e i suoi figli Salvatore e Giuseppe Asta.

Da oggi 2 al 5 aprile, Erice commemora il 39° anniversario della strage di Pizzolungo, in cui persero la vita Barbara Rizzo e i suoi due gemellini, Salvatore e Giuseppe Asta.

Il tema è "La verità illumina, la verità dà coraggio", ispirato alle parole di Aldo Moro. La settimana di eventi, organizzata dal Comune di Erice e dall'associazione Libera, vuole essere un momento di memoria e impegno per non dimenticare le vittime innocenti della mafia e per continuare a cercare la verità. 

Gli appuntamenti

Oggi 2 aprile alle 9,30 con la cerimonia di commemorazione a Pizzolungo. Mercoledì alle 9 il giornalista Lorenzo Frigerio di Libera Informazione intervista Agnese Moro e Margherita Asta. Tra gli interventi, quello di Giuseppe Giulietti, presidente di Articolo 21. La giornata sarà aperta dal gruppo di canto popolare “I Tammorra” che proporranno “A stragi du dui aprili” (testo di Giampiero Montanti, musica del maestro Michele Lombardo)Giovedì 4 aprile la performance teatrale al Teatro Ariston, dal titolo "Lunga è la notte", un omaggio ad Aldo Moro e Peppino Impastato due gli appuntamenti la mattina alle 9,30 con replica la sera alle 21. La rappresentazione è curata da Alessandra De Vita e Massimo Pastore, coreografie di Patrizia Lo Sciuto, con gli alunni delle scuole di Erice. Infine venerdì 5 aprile alle 9:00, presso l’aula magna del Polo Universitario, in programma il convegno sul tema "Verità, giustizia e informazione" e la premiazione del concorso giornalistico intitolato a Santo Della Volpe. Presente Vittorio Di Trapani, presidente della F.N.S.I. E' la giornata dedicata alla premiazione dei vincitori della VIII edizione del concorso giornalistico riservato agli studenti delle scuole superiori dedicato a Santo della Volpe, l’indimenticata firma del giornalismo italiano. Alle 15, al Parco della Memoria "Non ti Scordar di me" a Pizzolungo, Margherita Asta incontrerà gli studenti del liceo "A. F. Formiggini” di Sassuolo (Modena).

"A 39 anni dalla strage, persistono ancora ombre e misteri che impediscono di delineare la completa verità” - dice il sindaco di Erice, Daniela Toscano. "Noi intendiamo dimostrare che non possiamo arrenderci, che la verità illumina e che vogliamo che sia fatta luce su questo come su tanti altri tragici accadimenti”. Le iniziative del "Non ti scordar di me" è un impegno che coinvolge le istituzioni, le associazioni e le scuole, con l'obiettivo di trasmettere alle nuove generazioni la memoria delle vittime innocenti della mafia.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie