Trapani Oggi

Tamponi Covid Alcamo. Tribunale del Riesame annulla ordinanza Gip - Trapani Oggi

Alcamo | Cronaca

Tamponi Covid Alcamo. Tribunale del Riesame annulla ordinanza Gip

09 Dicembre 2023 07:59, di Laura Spanò
visite 1413

Revocate tutte le misure interdittive disposte nei confronti del legale rappresentante

Si arricchisce di un nuovo capitolo la vicenda giudiziaria legata alle indagini su possibili referti non corretti, in relazione ai tamponi Covid 19, emessi nel corso del periodo della pandemia, dai Laboratori Koala s.r.l. con sede in Alcamo. Il Tribunale del Riesame di Palermo (Presidente Geraci, componenti Salustro e Cocilovo) – accogliendo l’appello proposto dagli Avv.ti Tommaso Pensabene Lionti e Giovanni Domenico Cicala – ha annullato l’ordinanza del GIP di Trapani e per l’effetto ha integralmente revocato tutte le misure interdittive disposte nei confronti del legale rappresentante del Koala s.r.l..

Lo stesso veniva escluso radicalmente dal Sistema Sanitario, condannando uno dei piĂą importanti Consorzi di Laboratori di Analisi della Sicilia alla chiusura certa.

“Segnatamente – precisa l’Avv Pensabene Lionti – con l’atto di appello accolto dalla Sezione del Riesame si è inteso dimostrare da un lato la piena conformità dell’operato della Struttura Sanitaria convenzionata al quadro normativo in materia di accreditamento e di programmi regionali di qualità e dall’altro l’elevatissima qualità tecnico-analitica che ha sempre contraddistinto il Consorzio Koala s.r.l. nella processazione dei tamponi, e che, unitamente alla massima diligenza del legale rappresentante e del team del Laboratorio, ha rappresentanto un vero “baluardo” del Sistema Sanitario nel periodo più delicato della crisi pandemica”.

La cronaca

La vicenda risale al 2020 quando, nel periodo della pandemia da Sars-Cov19, l’Assessorato della Salute della Regione Sicilia, per evitare il collasso del sistema sanitario, aveva indetto un Avviso Pubblico dove si richiedeva il supporto dei più qualificati Laboratori di Analisi della Regione per la processazione dei tamponi per la diagnosi del Covid19. Per la Sicilia Occidentale fu selezionato il Consorzio di Laboratori Koala s.r.l. con sede in Alcamo. La società consortile era risultata a seguito della selezione, una delle più qualificate Strutture sanitarie della Regione ed in grado di assicurare la processazione giornaliera di elevatissimi numeri di tamponi. Durante l’erogazione di questo servizio pubblico, i Laboratori convenzionati (tra cui appunto Koala) avevano assunto l’impegno di partecipare ai controlli di qualità predisposti dalla Regione (c.d. Controlli VEQ). Nel corso delle indagini durate tre anni, con ordinanza del 2 novembre scorso il G.I.P. del Tribunale di Trapani, accogliendo le richieste del PM, ha disposto nei confronti del legale rappresentante di Koala s.r.l. le misure interdittive della sospensione dall’esercizio dei pubblici uffici o servizi in ambito sanitario e delle analisi di laboratorio, del divieto temporaneo di concludere contratti con la pubblica amministrazione, nonché di esercitare attività di impresa o di libera professione nel settore sanitario e delle analisi di laboratorio, e di ricoprire uffici direttivi di persone giuridiche ed imprese operanti nel medesimo ambito. E ciò in quanto – secondo la prospettazione del P.M. fatta propria dal Gip – nell’ambito dei controlli di qualità VEQ dell’anno 2020, sarebbero emersi due risultati “non corretti” che avrebbero dimostrato l’inidoneità analitica di Koala s.r.l. nel processare tamponi Covid19 con il concreto rischio di referti errati e di conseguente danno per la salute pubblica; operando così il Laboratorio – come sostenuto dal GIP – in frode all’Assessorato Regionale della Salute, alla ASP di Trapani e quindi al Servizio Sanitario Regionale. Ieri poi il provvedimento del Tribunale del Riesame che ha annullato l'ordinanza.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie