Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 16 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Un murales per dire "no" alla mafia - Trapani Oggi

0 Commenti

3

2

0

1

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Un murales per dire "no" alla mafia

05 Luglio 2016 08:16, di Niki Mazara
Un murales per dire "no" alla mafia
Attualità
visite 384

Nei mesi scorsi un atto vandalico è stato compiuto da ignoti nel quartiere Fontanelle-Milo a Trapani. In particolare, sul muro di una palazzina del lotto 5, è comparsa una scritta inneggiante alla malavita e al boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. L’Istituto autonomo case popolari di Trapani, dopo aver provveduto a far cancellare la scritta, ha deliberato con un atto del commissario ad acta dell’ente, Ignazio Gentile, su proposta del direttore generale, Pietro Savona, di affidare ad artisti qualificati la realizzazione di un murales sulla stessa parete. La proposta - si legge nella nota diffusa dall'ente - è stata già portata al tavolo del comitato provinciale dell’Ordine e la Sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Leopoldo Falco, e in questa sede è stato espresso favorevole accoglimento". Il murales avrà come oggetto la difesa della legalità contro le mafie e ogni forma di organizzazione criminale. Un messaggio rivolto a tutto il quartiere "sapendo perfettamente -sottolinea Gentile - che la gran parte dei residenti sono persone che dell'onestà ne fanno un credo civile". “Si tratta di una iniziativa – aggiunge il direttore generale Pietro Savona – di alto valore morale e civile, pensiamo, e per fortuna non da soli, che la lotta alla mafia si alimenta anche con proposte culturali e artistiche. Rispondiamo alla vile provocazione con la creazione di un murales avente per tema la lotta alla mafia e la difesa della legalità, e in questo percorso ci fa piacere avere incontrato la disponibilità di Confindustria Trapani e Ance Trapani nelle persone dei loro presidenti, Gregory Bongiorno e Rosario Ferrara". "Si tratta - nell'avviso pubblico emanato dall'Iacp - di un intervento totalmente gratuito, privo di compenso, e per il quale l’Iacp, attraverso collaborazione regolata da convenzione con le associazioni Confindustria Trapani e Ance Trapani, garantisce il ponteggio ed il materiale ed un rimborso forfettario delle spese sostenute nella misura di 1.500 euro. Il migliore progetto sarà scelto a seguito di una valutazione che si atterrà soprattutto alla valenza del messaggio sociale, effettuata da una apposita commissione giudicatrice composta dai dirigenti dell’Istituto e dal responsabile dello Staff del commissario ad acta dell'Iacp. Il termine per la presentazione del progetto è fissato in 10 giorni dalla pubblicazione dell'avviso sul sito dell’ente.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings