Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 03 Agosto 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Caso Denise. Controlli su una ragazza di Scalea di origini romene - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Mazara del Vallo

Caso Denise. Controlli su una ragazza di Scalea di origini romene

11 Maggio 2021 10:24, di Redazione
Caso Denise. Controlli su una ragazza di Scalea di origini romene
Cronaca
visite 3926

**Aggiornamento** -  Pomeriggio Cinque, in diretta da Scalea, ha mandato in onda l’intervista esclusiva alla ragazza di 21 anni che somiglia a Denise Pipitone che dice di chiamarsi Denisa e sarebbe stata sentita lungamente dai Carabinieri.“Non sono io Denise Pipitone”, racconta la ragazza, dichiarando di essere a conoscenza di tutta la vicenda che ha coinvolto la famiglia di Piera Maggio. Sarebbe disposta a sottoporsi comunque al test del DNA: “Però esce negativo, per come la vedo io è una perdita di tempo perché non sono io. Io sono nata in Romania il 4 maggio 2002 da genitori rumeni. Sono cresciuta in Romania fino a 7 anni, nel 2009 sono venuta in Italia e ho iniziato la scuola qui”. Sulla sua vita racconta: “Ho una storia anche io abbastanza complicata alle spalle”, ma non si sarebbe mai aspettata di essere scambiata per Denise Pipitone: “Sono scioccata quanto voi”.
______________________________________________________________________________
Ora arriva anche la pista calabrese sulla vicenda della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara il 1 settembre 2004. I carabinieri di Scalea hanno eseguito dei controlli su una ragazza di 19 anni, di origini romene, che vive nella cittadina tirrenica perché secondo la segnalazione di un cittadino si tratterebbe di Denise Pipitone.
Chi ha segnalato la somiglianza pare abbia riferito diverse circostanze che potrebbero fare ipotizzare la verosimiglianza di quanto riferito. Si tratta di una donna, una parrucchiera di Scalea, che ha inviato un messaggio vocale nel quale ha riferito di aver riscontrato delle somiglianza fisiche, ma soprattutto legate “alla genesi di questa ragazza“, con la figlia di Piera Maggio, che oggi avrebbe 20 anni, perché nata il 26 ottobre 2000.
La Procura con noi non parla, è un muro”, ha riferito l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio.
I carabinieri stanno procedendo ai controlli. La ragazza non si è sottratta alle verifiche e ha fornito i nomi dei genitori e altre informazioni utili a ricostruire il suo passato. Di tutto è stata informata la Procura della Repubblica di Marsala che dovrà decidere se procedere o meno ad effettuare la comparazione del dna.
Intanto si segue anche un'altra pista. C'è una telefonata nella vicenda della scomparsa di Denise Pipitone che, dopo anni di ricerche, lascia ancora molti dubbi. Il 14 gennaio 2005 Piero Pulizzi padre biologico di Denise, riceve una telefonata da una donna, la chiamata è partita da un campo rom di Marsala. Gli accertamenti fatti poco dopo da parte degli investigatori in quel campo nomadi non porteranno a nessun risvolto nelle indagini, ma verrà scattata una fotografia alla donna che telefonò a Pulizzi. Dopo anni, per la prima volta, "Mattino Cinque" ha messo a confronto l'immagine della donna del campo rom di Marsala con la foto scattata a Milano, a una nomade che portava con sé una bambina molto simile a Denise Pipitone, si tratta di una foto estrapolata dal video girato dalla guardia giurata Felice Grieco il 18 ottobre 2004. Mattino cinque ha mostrato le due foto al legale di piera Maggio, Giacomo Frazzita il quale ha commetnato che "La somiglianza tra le donne nelle due foto è notevole",."Non sappiamo se quella bambina, ormai adulta, che appare nel video di Felice Grieco sia Denise Pipitone, ma oggi è importante trovare la nomade che era con quel minore". Dice Frazzitta, tornando a parlare della pista rom: "Possiamo trovare la donna rom - ha spiegato ancora l'avvocato - se riuscissimo a trovare lei, potremmo toglierci il dubbio su quella bambina del video". L'avvocato Frazzitta ribadisce di essere sulle tracce della donna del video realizzato dalla guardia giurata milanese e che chiamava la bambina col nome di "Danàs".

© Riproduzione riservata

Tag Denise
Altre Notizie
Change privacy settings