Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 11 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Erano in un bar del centro storico a Trapani, denunciati dalla Finanza - Trapani Oggi

0 Commenti

0

2

2

2

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Erano in un bar del centro storico a Trapani, denunciati dalla Finanza

20 Marzo 2020 18:17, di Redazione
Erano in un bar del centro storico a Trapani, denunciati dalla Finanza
Cronaca
visite 9281

In sette, sei trapanesi ed un cittadino tunisino sono stati denunciati dalla guardia di Finanza del Gruppo Trapani, perchè trovati all'interno di un bar del centro storico di Trapani, senza un valido motivo. Violando le restrizioni alla circolazione delle persone per l'emergenza sanitaria in atto stessa motivazione anche per la titolare dell'esecizio commerciale di origine albanese.Il controllo è avvenuto ieri, i Finanzieri del gruppo di Trapani,  hanno segnalato alla competente Autorità giudiziaria le sette persone, di cui sei trapanesi ed uno di nazionalità Tunisina, in quanto presenti all’interno di un bar del centro storico di Trapani, senza valido motivo, in violazione delle restrizioni alla circolazione delle persone per l’emergenza sanitaria in atto, nonché la titolare del predetto esercizio commerciale, di nazionalità albanese.
Nel corso di apposito servizio di controllo del territorio i finanzieri hanno notato la saracinesca del locale in questione alzata quel tanto che bastava a lasciare intravedere la presenza di un folto numero di persone all’interno.
Le sette persone sono state tutte denunciate alla locale Procura della Repubblica per violazione dell’art. 650 del codice penale, compresa la titolare del bar. E’ stato inoltre elevata sanzione amministrativa della chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.
Sempre nella medesima operazione di controllo i finanzieri hanno denunciato per il medesimo reato un uomo, un trapanese che rientrato dall'estero per motivi di lavoro lo scorso 15 marzo ha omesso di denunciare la circostanza alle autorità competenti e al proprio medico non ponendosi in isolamento fiduciario, così come previsto dall'ordinanza emessa dalla regione siciliana n° 5 del 12 marzo scorso. L'uomo è stato inoltre denuncaito per aver rilasciato dichiarazioni mendaci ai militari che lo stavano controllando. Aveva infatti dichiarato falsamente di avere avvisato il medico del suo avvenuto rientro in Italia.
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings