Trapani Oggi

Furti in due esercizi commerciali, arrestati tre uomini - Trapani Oggi

Marsala | Cronaca

Furti in due esercizi commerciali, arrestati tre uomini

13 Gennaio 2016 14:37, di Ornella Fulco
visite 872

Sono stati arrestati da Polizia e Carabinieri i responsabili dei furti ai danni di due esercizi commerciali cittadini. Si tratta di Giovanni Parrinell...

Sono stati arrestati da Polizia e Carabinieri i responsabili dei furti ai danni di due esercizi commerciali cittadini. Si tratta di Giovanni Parrinello, 35 anni, Salvatore Ciaramida, 30 anni, e Andrea Nizza, 28 anni, noti alle forze dell'ordine per i loro precedenti. I tre, durante la scorsa notte, sono stati sorpresi, a seguito di una segnalazione della sala operativa della Questura di Trapani, da una pattuglia della Volante del locale Commissariato e dai carabinieri del Norm nei pressi di un "Compro Oro" e di una ludoteca in corso Calatafimi. Accertato che la porta antipanico della ludoteca era stata divelta e che si sentivano delle voci provenire dall’interno, gli agenti e i militari dell'Arma si sono coordinati per bloccarli facendo poi irruzione nel locale. A seguito del sopralluogo effettuato dalla Polizia Scientifica all’interno della ludoteca, è stato riscontrato un foro, praticato nella parete dell’antibagno di servizio, attraverso il quale era stato possibile introdursi all'interno del negozio di compravendita di metalli preziosi che confina con la ludoteca. Anche la parete dietro alla cassaforte era stata danneggiata nel tentativo di asportarla, operazione interrotta proprio dall'intervento delle forze dell'ordine. A seguito della successiva perquisizione domiciliare gli investigatori hanno trovato in possesso di Salvatore Ciaramida circa 120 grammi di marjuana e 15 orologi, ancora con le etichette dei prezzi apposte, ritenuti provento di furto. Su disposizione della Procura della Repubblica, Giovanni Parrinello che, da circa un mese si era reso latitante dopo essere evaso dal carcere di Castelvetrano lo scorso 14 dicembre, è stato arrestato anche per evasione e trasferito presso la Casa circondariale di Trapani. Gli altri due soggetti sono stati posti, invece, agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie