Trapani Oggi

Licata-Trapani, daspo per due tifosi granata - Trapani Oggi

Trapani-Erice | Sport

Licata-Trapani, daspo per due tifosi granata

26 Dicembre 2023 08:32, di Redazione
visite 2497

Hanno oltraggiato gravemente i poliziotti in servizio, e messo a repentaglio l'ordine pubblico

Un Daspo per due tifosi del Trapani Calcio è stato disposto dal questore di Agrigento, Tommaso Palumbo, nei confronti di due tifosi del Trapani ai quali, in relazione al comportamento tenuto in occasione del match Licata – Trapani di due settimane fa. Per i due: divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive.

Il provvedimento è stato emesso nei confronti di: C.D. 37anni e G.M. 50 anni, entrambi residenti a Trapani che, “con le condotte gravemente antisportive – scrive la Questura di Agrigento – oltreché oltraggiose, hanno rappresentato un concreto pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Le misure di prevenzione, predisposte dalla Divisione Polizia Anticrimine – Ufficio Misure di Prevenzione Personale sulla scorta degli elementi raccolti, arrivano a seguito delle attività  investigative eseguite dal Commissariato di Canicattì che ha permesso di individuare i due tifosi identificati, che si sono resi responsabili di condotte pericolose durante l’incontro di calcio “A.S.D. Licata Calcio – Trapani 1905 F.C.”, valevole per il campionato nazionale di serie D, tenutosi presso lo stadio comunale “Saraceno” di Ravanusa  lo scorso 10 dicembre.

"In particolare, il primo dei due soggetti, sin dal momento del suo ingresso nell’impianto sportivo si era contraddistinto – si legge nella nota della Questura – per atteggiamenti insofferenti e di sfida nei confronti degli operatori di Polizia intenti ad effettuate i doverosi controlli e, durante lo svolgimento della predetta partita, veniva notato mentre reggeva uno striscione recante una scritta offensiva; egli, inoltre, nelle medesime circostanze urlava ripetutamente, all’indirizzo dei poliziotti, frasi gravemente oltraggiose. Il secondo soggetto, odierno sottoposto alla predetta misura di prevenzione, mostrava anch’egli un atteggiamento ostile nei confronti del personale di Polizia a cui urlava ripetutamente frasi altamente ingiuriose”.

I due soggetti, individuati grazie alle meticolose attività investigative, anche con l’ausilio delle immagini del personale di Polizia Scientifica, presente allo stadio, al termine delle indagini sono stati deferiti all’A.G. per i reati di vilipendio delle Istituzioni ed oltraggio a Pubblico Ufficiale. Con i provvedimenti, ai due sottoposti la misura di prevenzione sarà inibito, l’accesso, su tutto il territorio nazionale, ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive e le zone limitrofe gli impianti sportivi, rispettivamente per anni due per G.M. e per C.D. il divieto avrà una durata di anni tre.

Per la violazione del citato divieto è prevista la reclusione da uno a tre anni e la multa da 10.000 a 40.000 euro. I provvedimenti sono stati redatti dalla Divisione Anticrimine – Ufficio Misure di Prevenzione Personali della Questura di Agrigento.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie