Trapani Oggi

Mozione di sfiducia. Forgione replica e dice "Sono estremamente sereno" - Trapani Oggi

Favignana | Politica

Mozione di sfiducia. Forgione replica e dice "Sono estremamente sereno"

03 Marzo 2024 10:38, di Laura Spanò
visite 2060

Singolare che questa mozione arrivi alla vigilia della stagione estiva

Francesco Forgione sindaco di Favignana respinge con fermezza le accuse contenute nella mozione di sfiducia presentata da sette consiglieri comunali e si dice «Estremamente sereno». Sottolineando il lavoro fatto in questi anni fatto per il bene della comunità garantendo trasparenza amministrativa, rigore etico e morale e, soprattutto, una gestione corretta degli appalti.

«Un’eventuale sfiducia in questo momento non sarebbe solo strumentale ma dannosa per la stabilità e lo sviluppo delle isole Egadi. È sorprendente – dice Forgione – che questa mozione arrivi mentre l'amministrazione si appresta a realizzare progetti strategici volti a migliorare la qualità della vita e a promuovere lo sviluppo sostenibile. Mi riferisco ai depuratori, ai dissalatori, al rifacimento della rete idrica e tanti altri interventi finanziati con i fondi del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza. Opere mai realizzate dalle precedenti Amministrazioni. Stiamo concludendo l’iter per il nuovo porto di Favignana, fortemente atteso da quarant’anni dalla comunità, verso il quale una consigliera che vuole sfiduciarmi si dichiara contraria».

Poi l'attacco. «È singolare che questa mozione arrivi alla vigilia della stagione estiva mentre l’Amministrazione è impegnata per garantire servizi e un’adeguata offerta culturale alle migliaia di turisti che visiteranno le Egadi – dice Forgione sottolineando il successo delle iniziative turistiche messe in atto dalla sua Giunta che ha portato a risultati senza precedenti, come l’incremento degli incassi da parte dei siti museali». Forgione indica anche le cose realizzate.

«Nella scorsa stagione estiva l’ex Stabilimento e Palazzo Florio, con i nostri itinerari e le iniziative culturali, hanno incassato 460 mila euro. Non era mai accaduto prima del 2023. L'amministrazione ha anche già approvato il Bilancio di previsione 2024 con significativi investimenti finalizzati a dare un nuovo impulso allo sviluppo turistico, ambientale e culturale. La stagione estiva ha bisogno di investimenti, di risorse, di integrazione del personale, a partire dai vigili urbani, per governare i flussi turistici. Abbiamo riconfermato, tra l’altro, le tariffe TARI al minimo ferme al 2018, a differenza degli altri Comuni che le hanno in alcuni casi aumentate anche del cento per cento».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie