Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 12 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Salemi. Ispezione in un supermercato. I Nas trovano 800 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione. - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Salemi

Salemi. Ispezione in un supermercato. I Nas trovano 800 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione.

11 Giugno 2020 11:39, di Laura Spanò
Salemi. Ispezione in un supermercato. I Nas trovano 800 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione.
Cronaca
visite 1538

Nel corso di una attività ispettiva all'interno di un supermercato di Salemi, i Carabinieri della locale Stazione, diretti dal Maresciallo Maggiore Calogero Salvaggio, con personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Palermo NAS, hanno rinvenuto 800 chili di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione. Denunciata una persona ed elevata una sanzione amministrativa per oltre 16 mila euro. Essendo state rilevate gravi irregolarità di natura penale e amministrativa.Nello specifico, i militari hanno rinvenuto prodotti alimentari confezionati posti in commercio nonostante la data di scadenza superata, mentre, in una un’area adibita a deposito, erano detenuti per il commercio alimenti in cattivo stato di conservazione ed insudiciati per complessivi chilogrammi 800 di alimenti vari.
Il titolare della società che gestisce il supermercato è stato, inoltre, ritenuto responsabile di aver installato un impianto di video sorveglianza senza la preventiva autorizzazione dell’Ispettorato del Lavoro territorialmente competente, di non avere attuato correttamente le procedure di autocontrollo, di avere apportato variazioni planimetriche all’esercizio commerciale senza
autorizzazione dell’Autorità competente e di aver impiegato una lavoratrice subordinata
senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro.

Oltre ad aver denunciato il legale responsabile per i reati penalmente perseguibili, hanno elevato anche sanzioni pecuniarie amministrative per 16.600 euro. E' stata  anche avviata la procedura finalizzata all’ottenimento dell’inibizione della vendita della gastronomia all’Asp competente, mentre sono ancora in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri del Nil di Trapani finalizzati alla quantificazione dell’evasione contributiva.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings