Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 05 Marzo 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Sullo scontro Tasi interviene l'assessore Croce - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

3

Testo

Stampa

Politica
Valderice

Sullo scontro Tasi interviene l'assessore Croce

25 Settembre 2014 15:15, di Niki Mazara
Sullo scontro Tasi interviene l'assessore Croce
Politica
visite 474

Così come prevedibile e previsto, continua lo scontro a distanza tra maggioranza ed opposizione sul problema Tasi che, di fatto, nasconde lo scontro politico tra le parti. Ieri abbiamo parlato di una sorta di ping pong, ma non vorremmo che qualcuno avesse scambiato la stampa, ed anche il nostro sito, per la pallina. A scanso di equivoci, con la nota dell'assessore Anna Maria Croce chiudiamo questa vicenda. La Croce scrive che “lo scontro politico o la critica politica, quando di qualità e di attenzione verso i cittadini ed il territorio, può essere un modo per crescere, per confrontarsi, per scambiarsi idee che, a volte, seppur contrapposte possono portare ad azioni condivise; quello a cui stiamo assistendo negli ultimi giorni, con repliche e contro repliche, da parte dei gruppi consiliari di opposizione, dimostra come un certo tipo di politica, da noi sempre contrastata, possa diventare mero strumento per veicolare menzogne, pensando che i cittadini non siano in grado di valutare autonomamente l’azione che questa amministrazione sta mettendo in campo ma soprattutto, e cosa più grave, senza nessuna autocritica e senza nessun rimorso per i danni, che gli stessi, alcuni con ruoli di amministratore hanno arrecato al nostro Ente negli ultimi cinque anni”. Poi Anna Maria Croce continua: “Non intendo qui riprendere l’elenco delle cose fatte in questi primi 15 mesi di amministrazione perché ben dettagliate nel comunicato del Partito Democratico di Valderice ma tengo a sottolineare che assumersi la responsabilità di risanare le casse comunali di un ente quale il nostro, portato, da scelte scellerate, sul baratro del dissesto, non è da poco, ed iniziare tagliando i costi della politica ritengo sia stato un segnale forte verso i cittadini. Ciò che mi meraviglia – evidenzia l'assessore - è l’irresponsabilità di chi, invece, oggi attacca noi, ma che, in passato, per il ruolo ricoperto (assessore, assessore tecnico, commercialista) ha deciso di non intervenire per limitare le spese, per controllarle, per attuare quelle riforme strutturali che avrebbero consentito meno perdite ogni anno e contribuito a rendere più stabile la vita dei lavoratori precari che, a quanto pare, a giorni alterni, secondo gli obiettivi da raggiungere, diventano un peso oppure una risorsa. La stessa irresponsabilità messa in atto in Consiglio comunale per l’approvazione dell’aliquota Tasi, con un emendamento che, - commenta preoccupata Anna Maria Croce - se fosse stato approvato, avrebbe portato il Comune di Valderice al dissesto finanziario. Ancora più grave è la dichiarazione sullo sforamento del patto di stabilità, laddove si tende a giustificare lo stesso, come se non determinasse alcuna conseguenza per l’Ente dal punto di vista contabile e finanziario, soprattutto se ripetuto negli anni, e che uno sforamento di 1.400.000 euro fosse identico a quello di 180,000 euro da noi ottenuto dopo appena 6 mesi di amministrazione tagliando costi della politica, azzerando esperti/consulenti e addetti stampa, riducendo il numero dei responsabili, gestendo in house il servizio di illuminazione pubblica, diminuendo il compenso del nucleo di valutazione, tagliando del 30% i costi dell’ente etc". "E’ corretto ricordare - prosegue Croce - che questa amministrazione continua a pagare i danni derivanti da quella precedente. Il Consiglio comunale del 23 settembre ha approvato una delibera di debiti fuori bilancio relativi a lavori effettuati presso il campo sportivo di Misericordia nel 2010 per l’importo di 21.000 euro circa; anche su questo qualche esponente dell’opposizione dovrebbe fare il mea culpa e, sempre a proposito di debiti fuori bilancio, a breve, dovremo pagare quelli relativi all’Ente Teatro, d’importo notevolmente superiore, sempre contratti dalla precedente amministrazione. Al contrario si tende, probabilmente per dimenticare le proprie incapacità, ad attaccare questa giunta che ha restituito il Teatro Comunale alla fruizione dei valdericini, dopo essere stato, in passato, svenduto a privati, e ad organizzare, una stagione estiva di buon livello coniugando qualità e contenimento della spesa, tenuto conto della perdurante crisi economica. Intendiamo continuare sulla strada intrapresa, valorizzandolo sempre di più ed investendo sulla cultura, strumento indispensabile per aiutare una comunità ad uscire dal bisogno". " Alla luce di quanto sopra chiarito – conclude l’assessore Croce - ho la vaga impressione che l’acidità sia la conseguenza del non poter più gestire la cosa pubblica,per far favori agli amici, dal non poter più avere le “mani in pasta”, tipica espressione usata da chi attua questo tipo di politica, fortunatamente bocciata dai cittadini di questo paese. A noi, di sicuro, i gruppi consiliari di opposizione , considerato il recente passato, non possono dare lezioni di moralità e di condotta politica amministrativa”. Sin qui Anna Maria Croce. Il seguito della "telenovela", chi vuole, potrà seguirlo altrove.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings