Trapani Oggi

Terremoto nel Trapani calcio. Mazzara si dimette e mette in vendita le sue quote - Trapani Oggi

Trapani-Erice | Sport

Terremoto nel Trapani calcio. Mazzara si dimette e mette in vendita le sue quote

12 Dicembre 2022 21:05, di Laura Spanò
visite 3377

Botta e risposta tra il presidente La Rosa e il vice Michele Mazzara

Michele Mazzara  si è dimesso dalla carica di vicepresidente ed ha annunciato la messa in vendita delle proprie quote societarie. Un terremoto che arriva quale risposta al comunicato del presidente Marco La Rosa giunto nel primo pomeriggio. Mazzara non ci sta proprio a quanto scrive La Rosa e punto su punto ribatte ogni cosa e alla fine annuncia dimissioni e vendita delle sue quote.

Di seguito la nota diffusa da Michele Mazzara.

Rispondo al comunicato fatto dal socio di maggioranza dott. Marco La Rosa e, visto il profondo rispetto che ho per la piazza di Trapani, essendo da sempre un tifoso granata, mi preme chiarire gli effettivi termini della vicenda.

A tal riguardo, non posso che smentire fermamente il contenuto del suddetto comunicato che, appreso con enorme stupore, non è assolutamente rispondente a verità e, fra l’altro, sconfessato dalla documentazione in mio possesso, così come da quella presente in Sede.

Faccio calcio da diversi anni e con discreti risultati, con uno sguardo sempre molto oculato e competente nelle scelte riguardanti la gestione societaria, lo staff tecnico ed il parco giocatori.

Sin dall’inizio di questa nuova stagione, contrariamente agli accordi presi, non sono mai stato reso partecipe di tutte le scelte e gli impegni di spesa assunti.

Solo a seguito di formale richiesta di incontro, lo scrivente ha avuto modo di confrontarsi con il socio Marco La Rosa in data 4 dicembre u.s., alla presenza dell’avvocato Francesco Fabiano, allorquando ho manifestato tutto il mio disappunto per le scelte e per le spese fatte nella stagione sportiva in corso, esigendo che mi venissero forniti tutti gli accordi contrattuali presi e gli estratti conto riportanti le relative spese sostenute.

Preciso che, nel corso di questi mesi, ho sempre contribuito in ragione della mia quota di minoranza con apporti economici, sia direttamente che attraverso sponsor da me procacciati, mantenendo così gli impegni economici presi, nonostante non sia mai stato reso partecipe, volutamente, di alcuna scelta societaria.

Mi sorprende questo comunicato avvenuto proprio in questi giorni, dove c’era un dialogo epistolare con il Signor Marco La Rosa, volto a chiarire alcune cose, affinché numerosi errori fatti non venissero perpetrati nel proseguio della stagione, dimostrandomi anche disponibile, all’occorrenza, ad apportare un aumento di capitale sociale, rendendo così palese la volontà di entrambi (della mia non nutro e non nutrivo alcun dubbio) di proseguire nel progetto sportivo su base triennale.

Leggere oggi un comunicato del genere, fra l’altro proveniente da canali ufficiali della Società, della quale ancora detengo delle quote di partecipazione, non mi lascia altra scelta se non quella di comunicare le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di Vice Presidente, nonché di porre pubblicamente in vendita le quote dell’FC Trapani 1905 ancora di mia proprietà, come atto dovuto per la mancanza di fiducia palesata nei miei confronti.

Insomma se in tanti cercavano la tranquillità finalmente, ora si trovano davanti ad un terremoto. Ma se questo è accaduto è segno che i due dopo quella sorridente stretta di mano a Dattilo non si sono più parlati molto. E a farne le spese ancora una volta sarà la piazza trapanese. Chissà cosa dovremo aspettarci da qui alla fine del campionato semmai ci si arriverà.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie