Trapani Oggi

Calcio, La Rosa "Sono e resto a Trapani. A giugno azzerare i debiti" - Trapani Oggi

Trapani | Sport

Calcio, La Rosa "Sono e resto a Trapani. A giugno azzerare i debiti"

03 Dicembre 2022 17:08, di Salvatore Morselli
visite 1164

Il presidente granata "l'anno prossimo punteremo alla C"

In conferenza stampa per smentire "una cosa che non c'era bisogno di smentire, perché non esiste". Così Marco La Rosa, presidente dell' Fc Trapani 1905, questo pomeriggio in conferenza stampa dopo le notizie che lo volevano prossimo all'abbandono per approdare ad Acireale l'anno prossimo.

La Rosa ha sottolineato che "non è mai venuto meno il mio entusiasmo nonostante un anno difficile, con le vicende che sappiamo tutti, l'addio di Direttore Generale e Direttore sportivo. 
Un avvio di campionato strano che,
come ha riconosciuto il presidente granata ,  è stato caratterizzata da diversi errori". Uno di questi una "rosa" esagerata  ( 29 giocatori, che saranno ridotti a 23, come detto dallo stesso La Rosa), contratti onerosi e pluriennali.

"Ci siamo fermati a riflettere con Michele Mazzara (che detiene il 30 per cento del capitale sociale),ci siamo confrontati ed abbiamo deciso di ripartire, Ci avvarremo di collaboratori che gratuitamente si sono messi a disposizione ( Mimmo Lipari, il ritornato Peppe Carbonaro), abbiamo parlata con mister Monticciolo con cui abbiamo individuato la tipologia di giocatori che gli interessano e con cui stiamo programmando una squadra che punti ai play off in questo finale di stagione ed eventualmente, assieme, alla serie C il prossimo anno".

Insomma, non non lascio, ma raddoppio.  In apertura della conferenza, inoltre, un accorato intervento pro settore giovanile, sul quale è aperta una controversia, di difficile lettura,  con alcuni genitori.

Un modo per chiedere di essere giudicato a fine anno. Da qui ad allora, quindi, vediamo cosa ci riserva questa fimnestra della campagna trasferimenti e questo scorcio di girone di andata, prima di un girone di ritorno che, con il Catania ormai a gonfie vele verso la serie C, inevitabilmente vedrà tante squadre, non impegnate nella lotta per non retrocedere,  ridimensionare i propri organici. A campionato finito si tireranno le somme e si vedrà quanto di vero è stato detto (tra cui l'interessamento, sinora sotto traccia, di altre persone ad entrare/rilevare la società).        

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie