Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 19 Settembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Trapani, dal sogno della B alla C2 nel 1997 - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani-Erice

Trapani, dal sogno della B alla C2 nel 1997

11 Gennaio 2021 17:25, di Eros Santoni
Trapani, dal sogno della B alla C2 nel 1997
Sport
visite 787

Nel momento in cui l’attualità non fa di certo ben sperare, l’unica cosa che possono fare i tifosi granata è quella di recuperare vecchi ricordi e tanti aneddoti del passato, per trovare quantomeno un po’ di conforto, anche per affrontare l’ignoto che è rappresentato dal futuro che, quantomeno quello a breve termine, non sarà sicuramente molto semplice da affrontare.Non solo, visto che c’è anche un altro passatempo particolarmente interessante che può far divertire un minimo in questo periodo i tifosi del Trapani. Stiamo parlando delle scommesse sportive, che rappresentano pur sempre un ottimo svago. Per poter scommettere in modo sicuro e senza preoccupazioni, però, è fondamentale alla ricerca delle migliori piattaforme: per questo motivo, il consiglio migliore da seguire è quello di dare un’occhiata alla lista proposta su casinosicurionline.net, che permette di scoprire i casinò online che rispettano in pieno quanto previsto dalla normativa italiana e riescono a garantire un’esperienza di gioco non solo di qualità, ma anche notevolmente sicura.
L’8 giugno 1997 e l’incubo della Serie C2

Correva l’anno 1997 e il Trapani disputa una di quelle stagioni in cui le emozioni non mancano, anche se purtroppo tante sono state negative. I granata, infatti, non riescono a ottenere un risultato migliore che un pareggio per 1-1 nella gara di ritorno nei playout di Serie C1. L’avversaria era la Fermana, ma quel punteggio fu come una vera e propria coltellata per i granata che, per colpa di un piazzamento più in basso in classifica durante la stagione regolare, sono finiti in Serie C2, dopo aver addirittura accarezzato per diverse giornate il sogno della promozione in Serie B.

Un gol, quello che poteva portare alla salvezza che venne cercato con insistenza, quasi come se un disperato assalto potesse prima o poi dare i suoi frutti. Eppure, quella rete tanto attesa non è mai arrivata. E, così, una delle pagine più intense e forse più dolorose nella storia del Trapani si viene a creare.

Il giorno era l’8 giugno del 1997, alle porte dell’estate e ci sono tanti tifosi che ancora si ricordano molto bene quei momenti quando, al fischio finale della partita di playout disputata contro la Fermana, il sogno di salvarsi era svanito e bisognava fare i conti con un vero e proprio incubo, ovvero quello rappresentato dalla Serie C2, che si era appena materializzato per i granata.
 
Una stagione pazza

Quando capitano certi ribaltoni, viene anche difficile trovare e darsi delle spiegazioni. Il Trapani, infatti, a una giornata dal termine del girone di andata, era secondo, ad un solo punto dalla vetta della classifica. Rimane inspiegabile comprendere il motivo per cui una simile stagione possa ribaltarsi in modo tanto clamoroso.
Un girone di ritorno, infatti, che portò in dote una serie di risultati negativi, risucchiando il Trapani in una spirale negativa al punto tale che da finire invischiati nella lotta addirittura per salvarsi. Insomma, finire in piena zona playout. Non solo, dal momento che un po’ tutti i fattori negativi finirono per coincidere. Avete presente quando le stelle sono perfettamente allineate su un andamento negativo? Ecco, la stessa cosa successe al Trapani.
Basti pensare che la sfortuna di trovarsi in una posizione svantaggiata nella classifica avulsa, visto che il Trapani aveva ottenuto gli stessi punti di Nocerina, Gualdo e Fermana, fu una delle gocce che fecero traboccare il vaso. Infatti, per colpa della classifica avulsa, il Trapani dovette affrontare gli spareggi playout per rimanere in Serie C1.
L’avversario era proprio la Fermana e il confronto prevedeva una gara di andata e una gara di ritorno. All’andata, al Provinciale, il punteggio terminò con un pareggio a reti bianche. Mentre al ritorno, in casa, i granata non riuscirono ad andare oltre l’1-1. Per tutta la ripresa il Trapani si riversò in attacco, ma quella rete che poteva cambiare il destino di quell’annata, non arrivò.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings