Trapani Oggi

Ultima ora. Matteo Messina Denaro in coma - Trapani Oggi

Italia

Ultima ora. Matteo Messina Denaro in coma

22 Settembre 2023 21:03, di Laura Spanò
visite 3955

In serata i medici sospenderanno alimentazione

Il boss Matteo Messina Denaro, ricoverato nel reparto detenuti dell’ospedale dell’Aquila, è entrato in coma irreversibile. In serata i medici sospenderanno l’alimentazione. Nei giorni scorsi le condizioni di salute dell’ex latitante si erano aggravate i sanitari hanno sospeso la cura per il cancro al colon che lo affligge da diversi anni, limitandosi a somministrargli la terapia del dolore. Le condizioni dell'ex boss di Cosa Nostra, affetto da un tumore al colon, si sono aggravate giovedì quando ha avuto un sanguinamento per poi essere colpito da un collasso con i parametri vitali compromessi. Il 61enne nel testamento biologico avrebbe manifestato la volontà di non subire l’accanimento terapeutico con l’utilizzo delle macchine per essere tenuto in vita. Per questo anche con l’assenso della famiglia da alcune settimane è stato sottoposto alla terapia del dolore con la interruzione della chemioterapia e con il paziente che è passato in carico al reparto di rianimazione competente nella terapia del dolore, diretto dal professore Franco Marinangeli, e non più all’equipe oncologica diretta dal professor Luciano Mutti.

Al capezzale pare ci sia la nipote e legale Lorenza Guttadauria e la giovane figlia Lorenza, riconosciuta recentemente e incontrata per la prima volta nel carcere di massima sicurezza dell'Aquila ad aprile.

In stato ormai terminale, Messina Denaro è ricoverato dall'8 agosto all’ospedale San Salvatore: nei mesi precedenti, dal giorno dopo l'arresto avvenuto il 16 gennaio  era stato rinchiuso in regime di 41-bis nel carcere di massima sicurezza del capoluogo abruzzese.

Già da qualche giorno Messina Denaro non riusciva ad alimentarsi in maniera autonoma. Il 12 settembre erano state sospese le cure e mantenuta solo la terapie per il dolore. Il 61enne nel testamento biologico avrebbe manifestato la volontà di non subire l'accanimento terapeutico con l'utilizzo delle macchine per essere tenuto in vita. Per questo anche con l'assenso della famiglia da alcune settimane è stato sottoposto alla terapia del dolore con la interruzione della chemioterapia.

 Matteo Messina Denaro è stato arrestato il 16 gennaio, mentre si recava in una delle cliniche più prestigiose di Palermo per sottoporsi alla chemioterapia. Una malattia lunga tre anni che, secondo i medici, ormai non gli lascia più speranze. Dopo l'arresto, il capomafia di Castelvetrano è stato portato nel supercarcere de L'Aquila, dove è stato sottoposto alle cure per il cancro al colon scoperto a fine 2020. Seguito costantemente dall'equipe dell'Oncologia dell'ospedale de L'Aquila e curato in cella, dove è stata allestita per lui una sorta di infermeria, il "padrino" è stato in discrete condizioni fino a un mese fa.

Notizia in aggiornamento

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie