Trapani Oggi

Vaiolo delle scimmie: l'Oms dichiara l'emergenza di salute pubblica internazionale - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Vaiolo delle scimmie: l'Oms dichiara l'emergenza di salute pubblica internazionale

24 Luglio 2022 07:48, di Alessandro De Bartolomeo
visite 1250

Ieri il Direttore generale dell'OMS Tedros Ghebreyesus ha dichiarato l'epidemia di vaiolo delle scimmie, in aumento a livello globale, un'...

Ieri il Direttore generale dell'OMS Tedros Ghebreyesus ha dichiarato l'epidemia di vaiolo delle scimmie, in aumento a livello globale, un'Emergenza di Salute Pubblica di Preoccupazione Internazionale (PHEIC). Alla base della comunicazione come spiegato dallo stesso direttore generale, alcune considerazioni che partono dall'aumento dei casi registrati nel mondo. "Un mese fà 3040 casi in 47 paesi. Da allora, l'epidemia ha continuato a crescere e ora ci sono più di 16 mila casi segnalati da 75 paesi e territori e cinque morti". Questo il preambolo delle dichiarazioni rese alla stampa. Nel suo intervento lo stesso ha aggiunto: "La valutazione dell'OMS è che il rischio di vaiolo delle scimmie è moderato a livello globale e in tutte le regioni, ad eccezione della regione europea dove valutiamo il rischio come elevato.C'è anche un chiaro rischio di ulteriore diffusione internazionale, sebbene il rischio di interferenze con il traffico internazionale rimanga per il momento basso.Quindi, in breve, abbiamo un'epidemia che si è diffusa in tutto il mondo rapidamente, attraverso nuove modalità di trasmissione, di cui comprendiamo troppo poco e che soddisfa i criteri del Regolamento sanitario internazionale".

In Italia secono il bollettino pubblicato dal Ministero della Salute e riferiti a venerdi 22 luglio, ci sono 407 casi confermati, con un incremento rispetto ad una precedente rilevazione di 33 casi. di questi casi confermati, 405 riguardano uomini e 2 riguardano donne. A livello regionale la Sicilia registra solo 2 casi confermati ad ieri. In un comunicato apposito il Direttore generale dlla prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, in merito alla dichiarazione dell'Oms, ha dichiarato: "  Il Ministero della Salute con apposita ordinanza ha già predisposto, insieme alle Regioni e Province Autonome, le modalità di segnalazione dei singoli casi. In Italia finora sono stati registrati 407 casi con tendenza alla stabilizzazione. La situazione è sotto costante monitoraggio ma non si ritiene debba destare particolare preoccupazione".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie