Trapani Oggi

1 Maggio, Presidente Sergio Mattarella: “Il lavoro minorile ruba il futuro ai giovani” - Trapani Oggi

Italia

1 Maggio, Presidente Sergio Mattarella: “Il lavoro minorile ruba il futuro ai giovani”

01 Maggio 2023 08:22, di Redazione
visite 955

Il lavoro ha permesso e favorito la mobilità sociale

“Il lavoro minorile ruba il futuro ai giovani”. A dirlo è il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando a Reggio Emilia per celebrare il Primo Maggio, “la festa della Repubblica fondata sul lavoro" scandisce. Il capo dello Stato, il 29 aprile, ha scelto il distretto della meccatronica di Reggio Emilia, in particolare gli stabilimenti Landi Renzo e Walvoil Interpump Group a Corte Tegge di Cavriago, per anticipare la Festa dei lavoratori e richiamare l’attenzione su vari aspetti legati al mondo del lavoro. Matterella ha ricordato che un recente rapporto ha messo in evidenza come l'occupazione minorile sfruttata sia ancora una piaga presente.

“Lo sfruttamento ai danni dei minori costituisce un grave furto di futuro, sottraendo questi ragazzi alla scuola e spingendoli verso la marginalità” è il monito del capo dello Stato. “E’ un tema che riguarda anche la condizione di molti "lavorato immigrati" aggiunge.

«Celebriamo il valore della giornata del 1° maggio con necessario anticipo, nel cuore del distretto della Meccatronica, a Reggio Emilia. Dopo l’anno scorso, a Udine, anticipiamo questa volta la celebrazione della Festa del Lavoro in un luogo di lavoro che guarda all’innovazione. Una realtà che ribadisce il valore costituzionale del lavoro e sottolinea, al contempo, come esso si confermi il motore della crescita e della coesione sociale della Repubblica».

Il lavoro ha permesso e favorito la mobilità sociale

«È il lavoro che ci mette di fronte alle sfide nuove, alle necessità e a bisogni emergenti, per chiederci come rilanciare il Paese in Europa e nel mondo - ha proseguito il capo dello Stato in visita al distretto della meccatronica di Reggio Emilia - . Il lavoro è stato lo strumento che ha permesso e favorito la mobilità sociale. Il lavoro è stato ed è misura del contributo ai doveri inderogabili di solidarietà tracciati dalla Costituzione. Il lavoro è ciò che mette ogni cittadino nella condizione di scegliere il proprio posto nella vita della comunità. E il lavoro riguarda le persone».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie