Trapani Oggi

Beni confiscati. Stamattina in prefettura la conferenza di servizi - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Beni confiscati. Stamattina in prefettura la conferenza di servizi

19 Aprile 2023 18:04, di Laura Spanò
visite 1057

Dei 327 beni, 121 sono riconducibili a soggetti legati a Matteo Messina denaro

Sono 327 i beni confiscati alla mafia in provincia di Trapani che verranno assegnati, nei
prossimi mesi, ai Comuni di Castelvetrano, Salemi, Custonaci, Castellammare del Golfo, Campobello di Mazara, Trapani, Paceco, Valderice Partanna, Marsala e Alcamo. La disponibilità è stata espressa per 288 dei 327 beni originariamente proposti, per un valore di oltre 13 milioni di euro.

Stamattina alla prefettura di Trapani i è tenuta la conferenza di servizi, alla presenza del sottosegretario al Ministero dell’Interno Wanda Ferro e dei vertici dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

«L'esempio della presenza dello Stato che arriva sempre - ha affermato il sottosegretario Ferro - è testimoniato dal fatto che ben 121 beni destinati sono riconducibili a soggetti legati a Matteo Messina Denaro. Ancora una volta si dimostra che gli investimenti criminali sono destinati a
ritornare nella mani dei cittadini onesti e della comunità. Infatti, come testimonia quell'arresto anche attraverso i beni in questione, chi costruisce sulla sabbia non può pensare di
aver costruito sulla roccia».

Alla conferenza di stamattina i sindaci dei Comuni hanno consegnato le delibere di Giunta nelle
quali esprimono la disponibilità ad acquisire i beni al patrimonio indisponibile.

Ecco dove andranno

Il maggior numero di beni confiscati che verranno trasferiti dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati agli enti locali va al comune di Castelvetrano, città natale di Matteo Messina Denaro. A Castelvetrano toccheranno 109 beni per un valore di 4,5 milioni: 73 terreni agricoli, 3 abitazioni, 3 appartamenti in condominio, 10 ragazzi e locali di deposito, 1 fabbricato in costruzione, 6 terreni, 3 box garage, 8 terreni con fabbricato rurale e 2 altri beni.

A Salemi sono 54 i beni che verranno assegnati, per un valore di 514.576 euro: 54 terreni agricoli, 1 abitazione, 2 terreni con fabbricato rurale.

A Custonaci 52 beni (per un valore di quasi 2 milioni): 20 tra alberghi e pensioni, 1 ex fabbricato rurale, 2 magazzini, 18 terreni agricoli, 1 terreno con fabbricato rurale, 10 terreni edificabili.

Castellammare del Golfo riceverà 49 beni (539.988 euro): 36 terreni agricoli, 1 fabbricato in corso di costruzione, 1 ex fabbricato rurale, 2 terreni edificabili, 8 terreni, 1 altro bene.

A Campobello di Mazara, città questa dove l'ex boss ha vissuto almeno gli ultimi cinque anni della sua latitanza, toccheranno 49 beni (1,8 milioni): 10 appartamenti in condominio, 3 abitazioni indipendenti, 5 magazzini, 1 villa, 1 terreno con fabbricato rurale, 3 terreni agricoli, 2 negozi, 3 box garage, 21 terreni.

A Trapani toccheranno 5 beni (23.445 euro): 1 fabbricato in corso di costruzione e 4 terreni agricoli.

A Paceco andranno tre terreni agricoli (4.184 euro).

Un albergo dal valore di 3,5 milioni andrà al comune di Valderice.

Un’abitazione indipendente (56.160 euro) al comune di Partanna.

Un terreno agricolo (3.014 euro) a Marsala e infine un terreno dal valore di 5.782 euro al comune di Alcamo.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie