Trapani Oggi

Benzina e gasolio alle stelle in Sicilia e nelle isole minori - Trapani Oggi

Palermo | Sicilia

Benzina e gasolio alle stelle in Sicilia e nelle isole minori

18 Agosto 2023 12:29, di Laura Spanò
visite 1542

La finanza intanto ha eseguito 175 interventi ed ha contestato 89 violazioni

Era già accaduto a gennaio la Sicilia e le sue isole aveva dovuto fare i conti con i prezzi di benzina e gasolio tra i più salati del Paese. Lo stessa situazione sta accadendo oggi.

A Ustica un litro di benzina o di diesel costa 2,39. A Lampedusa un litro di benzina raggiunge i 2,41 poco meno per il diesel 2,33.A Pantelleria per un litro di benzina ci vogliono 2,35 mentre per il diesel 2,19 euro. Quasi due euro al litro a Favignana. Gli effetti del caro carburante si ripercuotono anche su altri beni e servizi. A Ustica a causa del caro trasporti una bombola di gas da 10 chili costa 35 euro, da 15 chili 48 euro, da 25 chili 75 euro. Il titolare di una rivendita di bombole di Ustica ha fatto sapere alla clietela che a malincuore purtroppo da domani, questi saranno i prezzi delle bombole del gas. La decisione è stata presa a causa del caro trasporti. Fino a qualche settimana fa, a per fare arrivare un camion di bombole, il costo era di 600 euro. La settimana scorsa il prezzo è lievitato a 2.200 euro, è stato deciso così di fare insieme questo nuovo listino, perché i costi sono diventati insostenibili.

La stangata di post-Ferragosto in atto in tutta Italia con l’improvviso rincaro dei derivati del petrolio, in Sicilia peserà di più sulle spalle di consumatori, camionisti e imprenditori, semplicemente perché, sul territorio siciliano si impiegano più ore a viaggiare in strada a causa di quel gap infrastrutturale mostrato dal caos-voli generato dall’incendio nell’aeroporto di Catania. Ma anche perché il reddito degli isolani è più basso rispetto al resto del Paese. Così sottolinea il segretario nazionale del Codacons, il giurista Francesco Tanasi che lancia un appello: il governo intervenga o sarà sciopero.

Intanto la Guardia di Finanza in relazione all'andamento del prezzo del carburante per autotrazione, in particolare nel periodo ferragostano, ha intensificato i controlli a tutela dei cittadini in materia di trasparenza dei prezzi.
Nei primi quindici giorni di agosto, sono stati effettuati 175 interventi:
- 9 nei confronti dei distributori operanti sulle autostrade;
- 166 nei confronti degli impianti attivi sulla restante rete stradale.
e sono state contestate nr. 89 violazioni: - 44 per mancata esposizione dei prezzi e/o difformità di quelli praticati rispetto a quelli indicati;- 45 per inosservanza degli obblighi di comunicazione all'"Osservaprezzi carburanti", istituito presso il Ministero delle imprese e del made in Italy.

In particolare, nella provincia di Palermo - nel periodo di riferimento - sono stati effettuati, - 37 interventi e contestate nr. 20 violazioni: - 3 per mancata esposizione dei prezzi e/o difformità di quelli praticati rispetto a quelli indicati; - 17 per inosservanza degli obblighi di comunicazione all'"Osservaprezzi carburanti", istituito presso il Ministero delle imprese e del made in Italy.
Anche nella regione siciliana l’attività in corso - avviata ad inizio anno su tutto il territorio nazionale - proseguirà nei prossimi mesi, impegnando i Reparti operativi di tutta la regione, e sarà finalizzata, in particolare, a verificare il rispetto dei presidi normativi di interesse.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie