Trapani Oggi

Consiglio comunale sul Luglio Musicale, approvata la delibera - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Consiglio comunale sul Luglio Musicale, approvata la delibera

04 Agosto 2016 11:13, di Ornella Fulco
visite 961

Avviati alle 11, stamane, i lavori del Consiglio comunale che dovrà riprendere la trattazione delle modifiche allo statuto del Luglio Musicale Trapane...

Avviati alle 11, stamane, i lavori del Consiglio comunale che dovrà riprendere la trattazione delle modifiche allo statuto del Luglio Musicale Trapanese riguardanti soprattutto la dotazione finanziaria che il Comune dovrà corrispondere all'Ente. LA CRONACA DELLA SEDUTA In via preliminare, sia il consigliere Enzo Abbruscato sia il consigliere Ninni Barbera sollevano la questione relativa al servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti che viene giudicato carente e per il quale la nuova ditta aggiudicataria non ha assunto i lavoratori che se ne occupavano in precedenza come previsto dalla normativa. Il consigliere Franco Ravazza segnala alcuni guasti a semafori sul territorio cittadino con possibili pericoli alla sicurezza della circolazione. Il consigliere Domenico Ferrante stigmatizza l'assenza di esponenti dell'amministrazione comunale. Sindaco e assessori assenti tranne Michele Cavarretta. Abbruscato chiede la presenza in aula del Ragioniere generale Petrusa. Viene riferito che sta lavorando al bilancio di previsione. Il Segretario generale del Comune, Raimondo Liotta, chiarisce di aver sollecitato chiarimenti al dirigente competente sulla questione dei lavoratori non assunti per il servizio di raccolta rifiuti. Prende nuovamente la parola il consigliere Abbruscato: "Si è diffusa la notizia che se il Consiglio comunale approva la delibera sul Luglio il Ragioniere Petrusa stacca l'assegno per l'Ente. Èdavvero così? L'amministrazione comunale è pronta a trasferire la somma dovuta?". Il Segretario Liotta risponde che "non vi è la possibilità, subito dopo l'approvazione della delibera, di erogare al Luglio Musicale Trapanese la somma prevista nello statuto". Prosegue Abbruscato: "Perché allora far credere ai cittadini che approvando la delibera si risolva la questione quando, invece, bisogna aspettare l'approvazione del bilancio? Questa delibera serve solo per punire e al sindaco Damiano per non prendersi le sue responsabilità anche come presidente del Luglio. Si tratta dell'atto amministrativo più sbagliato di questi suoi anni. I cittadini che hanno a cuore le sorti dell'Ente devono sapere che dall'inizio dell'anno non si pagano  l'assistenza domiciliare ai disabili, i sussidi alle fasce economicamente più deboli. Poi si prepara in fretta e in furia questa delibera, questo si chiama scaricabarile, si prendono in giro i cittadini, si vuole scaricare la responsabilità sul Consiglio comunale". "Non sarebbe stato più corretto - prosegue Abbruscato - presentare la delibera sul Luglio  Musicale insieme al bilancio? Perché questa cattiveria nei confronti dei consiglieri comunali? Non siamo cretini! Sono convinto che questa è una delle tre vendette del sindaco Damiano prima che liberi la città della sua ingombrante presenza. Segretario Liotta ci spieghi perché, nello stesso giorno, non ci avete presentato bilancio preventivo e delibera sul Luglio". I consiglieri  Mannina e D'Angelo propongono di sospendere la votazione sulla dotazione al Luglio Musicale fino alla presentazione del bilancio ma la pregiudiziale viene bocciata dall'aula. Abbruscato prende la parola: "Mi auguro che nessuno ponga questioni di legittimità su questa delibera. Al sindaco Damiano [nel frattempo giunto in aula] chiedo come e dove troverà le risorse non solo per il Luglio Musicale ma anche quelle per i servizi ai cittadini che avete tagliato". Il consigliere Passalacqua sottolinea che il bilancio preventivo non manca solo a Trapani ma in tanti Comuni del Trapanese e che i tagli effettuati dalle amministrazioni comunali sono un problema generale della Sicilia. La mozione sullo statuto del Luglio Musicale Trapanese viene votata favorevolmente dal Consiglio comunale con 14 sì e 4 astensioni.  Favorevoli il presidente Giuseppe Bianco e i consiglieri Giuseppe Guaiana, Enzo Abbruscato, Pietro Cafarelli, Andrea Vassallo, Ninni Passalacqua, Nino Grignano, Ninni Barbera, Giorgio Colbertaldo, Francesco Guarnotta, Michele Cavarretta, Giuseppe Ruggirello ’58 , Nicola Lamia, Leonardo Peralta. Si sono astenuti Domenico Ferrante, Vito Mannina, Giuseppe Ruggirello ’53, Franco Ravazza.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie