Trapani Oggi

Il ministro Nordio firma il decreto 41 bis per Matteo Messina Denaro - Trapani Oggi

Cronaca

Il ministro Nordio firma il decreto 41 bis per Matteo Messina Denaro

17 Gennaio 2023 19:38, di Redazione
visite 948

Messina Denaro nomina come avvocato la nipote Lorenza Guttadauro

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, ha firmato questa mattina il 41bis per Matteo Messina Denaro, il boss arrestato ieri dopo 30 anni di latitanza. Proseguono, intanto le indagini di magistrati e carabinieri, dopo il ritrovamento del covo del boss a Campobello.

«Sono rimasta sorpresa anche io dalla nomina ricevuta da Matteo Messina Denaro, le dico la verità, non me l'aspettavo. Sono sincera». A parlare con l'Adnkronos è l'avvocata Lorenza Guttadauro, nipote e legale appena nominata dal capomafia di Castelvetrano dopo il suo arresto avvenuto ieri mattina. Lorenza Guttadauro è la figlia di Filippo Guttadauro e Rosalia Messina Denaro, sorella del boss di Castelvetrano, moglie di Luca Bellomo, e sorella di Francesco nipote prediletto di Messina Denaro. «Ancora non mi è arrivata la notifica ufficiale - dice la legale - Ho ricevuto una telefonata informale in cui mi veniva comunicata la scelta del cliente, diciamo che sono ancora in attesa. Ora devo capire se questa nomina riguarda anche gli altri procedimenti in corso». Non è stata ancora fissata la data dell'interrogatorio di garanzia per l'ex latitante. Intanto, dopodomani, 19 gennaio, è prevista l'udienza all'aula bunker di Caltanissetta che vede imputato Messina Denaro per le stragi mafiose del '92. «Non so ancora se lo rappresenterò anche in quel processo», dice. Finora Messina Denaro ha avuto solo legali d'ufficio. Lorenza Guttadauro è sposata con Luca Bellomo, che nel 2014 era finito in carcere con l'accusa di essere l'ultimo ambasciatore del padrino di Castelvetrano. La professionista ha anche difeso la zia Anna Patrizia, sorella di Messina Denaro, e il fratello Francesco, arrestati con l'accusa di essere il braccio operativo del capomafia.

Chemioterapia in carcere per Messina Denaro

Matteo Messina Denaro comincerà nelle prossime ore, all'interno del carcere di massima sicurezza Le Costarelle dell'Aquila nel quale è rinchiuso da oggi, la somministrazione della chemioterapia per curare il cancro contro il quale combatte da oltre un anno. Nel momento in cui alla Asl provinciale dell'Aquila hanno avuto la certezza del trasferimento, è scattato il complesso protocollo: in queste ore si sta allestendo una stanza ad hoc all'interno dell'istituto di pena per sottoporre il boss mafioso, arrestato ieri a Palermo dopo 30 anni di latitanza, alla chemioterapia.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie