Trapani Oggi

Incidente Eurofighter. Piena collaborazione tra Procura e Aeronautica - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Incidente Eurofighter. Piena collaborazione tra Procura e Aeronautica

16 Dicembre 2022 08:30, di Laura Spanò
visite 1602

Nell prossime ore è prevista l’autopsia sul corpo del pilota morto

*Aggiornamento* -  Dovrebbero tenersi nel pomeriggio di domani i funerali di Stato presso la cattedrale di Trapani del pilota capitano Fabio Antonio Altruda ... tutto dipende dalla riconsegna della salma che si trova a Palermo per l'autospia ...

Nelle prossime ore una squadra specializzata del terzo stormo di Villafranca, in coordinamento con la Procura di Trapani, provvederà al recuperò dei rottami del velivolo che si è schiantato al suolo la sera di martedì 13 dicembre. Rottami che verranno ricomposti per ricostruire con esattezza quanto accaduto.

E pure nelle prossime ore è prevista l’autopsia sul corpo del 33enne pilota Fabio Antonio Altruda.

Intanto i carabinieri hanno ascoltato il pilota del secondo Eurofighter che si trovava in volo a pochi metri di distanza dal caccia di Fabio Altruda, che è precipitato mentre stava rientrando all’aeroporto di Birgi dopo una missione di addestramento con il suo collega. Rientrato alla base visibilmente scosso, ma l’obiettivo era atterrare in sicurezza. Così come sono stati anche sentiti tutti i militari in turno in quel momento alla torre di controllo al 37esimo Stormo.

«L'Aeronautica ha già istituito una commissione interna, che avrà il compito di indagare sull'accaduto perché è importante andare a fondo e far sì che fatti del genere non accadano più», spiega il colonnello Daniele Donati, comandante del 37esimo Stormo. Il pilota dell’altro Eurofighter, ancora più esperto del 33enne casertano e con qualche anno in più, «era stato insieme a Fabio per tutta la giornata del tragico incidente. Quando è atterrato era molto scosso, la sua priorità ovviamente è stata quella di portare in sicurezza a terra il suo velivolo», ricorda Donati, che precisa: «ovviamente stiamo collaborando con la Procura, alla quale abbiamo fornito con riservatezza tutte le nostre informazioni. In ogni caso, da quello finora ricostruito, fino al momento prima della tragedia non era stata rilevata alcuna anomalia o situazione particolare, la missione si era svolta nei pieni dettami delle normative». E ricorda ancora Fabio: «Come tutti gli altri piloti e personale del gruppo, lui resta e resterà per sempre nella grande famiglia dell’Aeronautica e continueremo a far sentire la nostra vicinanza ai suoi familiari».

© Riproduzione riservata

De Luca
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie