Trapani Oggi

La finanza sequestra 400 mila giocattoli contraffatti a Catania - Trapani Oggi

Cronaca

La finanza sequestra 400 mila giocattoli contraffatti a Catania

09 Febbraio 2024 10:47, di Redazione
visite 850

Denunciati i titolari dell'attività commerciale

Quattrocentomila giocattoli contraffatti sono stati sequestrati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito di un piano volto al contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale. Nei giorni scorsi a Biancavilla e Misterbianco ha effettuato il sequestro di circa 400.000 giocattoli contraffatti e privi delle avvertenze previste dalla legislazione sulla
sicurezza.

In particolare, i Finanzieri della Compagnia di Paternò, dopo aver individuato i alcuni giocattoli contraffatti presso un negozio di Biancavilla all’esito di un attento vaglio della merce in vendita, hanno ricostruito la filiera di distribuzione dei prodotti fino ad individuarne l’importatore presso un grande capannone gestito da persone di nazionalità cinese, ubicato a Misterbianco.

Al termine dell’operazione, effettuata anche in vista dell’imminente arrivo del carnevale di Misterbianco, è stato sequestrato un ingente numero di giocattoli: non conformi, privi del marchio CE o con tale marchio contraffatto, in violazione degli standard di sicurezza previsti dalla normativa Europea; recanti il marchio contraffatto di noti brand come Avenger, Barbie, Venom, Supreme, Bing, Fortnite e altri.

I titolari delle attività commerciali sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Catania per le violazioni di rilevanza penale in materia di sicurezza dei giocattoli di cui al D.lgs. n. 54/2011 e per i reati di contraffazione e frode nell’esercizio del commercio.

L’attività operativa compiuta sottolinea, ancora una volta, il ruolo primario della Guardia di Finanza nella tutela del mercato dei beni e servizi, contrastando la diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza previsti dalla normativa unionale e nazionale, affinché gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza, promuovendo, al contempo, una protezione efficace dei consumatori.

© Riproduzione riservata

De Luca
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie