Trapani Oggi

Rinvio a giudizio per la società e i vertici di Caronte&Tourist Isole Minori - Trapani Oggi

Cronaca

Rinvio a giudizio per la società e i vertici di Caronte&Tourist Isole Minori

08 Febbraio 2024 08:56, di Redazione
visite 1029

La Cassazione rigetta i ricorsi contro i sequestri e il Gup accoglie la richiesta della Procura di Messina

La società e i vertici della compagnia di navigazione Caronte&Tourist Isole Minori: Sergio La Cava, Luigi Genghi, Edoardo Bonanno e Vincenzo Franza, a gennaio 2025 andranno tutti a giudizio. A stabilirlo il Gup di Messina accogliendo la richiesta della Procura, impegnata in un’indagine sui rapporti fra la società armatoriale e la Regione siciliana scaturiti dall’aggiudicazione dei bandi per il collegamento con le isole minori, con ipotesi di truffa e frode in pubbliche forniture, a carico di Sergio La Cava, Luigi Genghi, Edoardo Bonanno e Vincenzo Franza.

Ai manager, viene “contestato di avere sottoscritto il contratto per l’affidamento del servizio di trasporto passeggeri e merci nella tratta Milazzo-isole Eolie e Palermo-Ustica, di cui ai lotti I e III oggetto di appalto, mantenendo un malizioso silenzio sulla non conformità delle navi in dotazione per il servizio da espletare ai requisiti richiesti dall’allegato tecnico al bando di gara, con specifico riferimento alle persone a mobilità ridotta”. L’attesa della Cassazione è stata la ragione per cui l’udienza preliminare del procedimento penale è stata rinviata fino all’altro ieri.

In apertura dell’udienza preliminare, lo scorso novembre, la procura aveva modificato il capo d’imputazione iniziale, estendendo il “tempo del presunto reato” a tutto il 2022 (invece che solo a tutto il 2020), presumibilmente in ragione delle proroghe dei contratti che la Regione aveva intanto assentito a Caronte&Tourist Isole Minori.

© Riproduzione riservata

De Luca
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie