Trapani Oggi

Le reazioni dopo la protesta dei migranti al Cpr di Milo - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Le reazioni dopo la protesta dei migranti al Cpr di Milo

26 Gennaio 2024 07:33, di Laura Spanò
visite 1241

Com'era prevedibile da più parti si sono sollevate polemiche

Com'era prevedibile anche stavolta si è sollevata una ridda di polemiche.

“La situazione denunciata delle condizioni in cui vengono trattenuti i migranti del Cpr di Milo non è degna di un Paese civile. Si faccia subito chiarezza e si ripristino condizioni umane, rispettose delle leggi e della dignità delle persone. Il governo nazionale deve intervenire ma anche le istituzioni regionali per quello che a loro compete”. Lo dice il segretario confederale della Cgil Sicilia, Francesco Lucchesi.

«Mi sono attivato con i parlamentari nazionali del mio partito affinché il Governo Meloni riferisca in aula sul caso. Di certo c'è che il livello di servizi e di assistenza all’interno del Cpr di Milo, come di altri Cpr è ai minimi storici. I migranti sono abbandonati a loro stessi, rinchiusi come in un carcere. Vengono disattesi tutti i diritti garantiti a chi è in attesa di rimpatrio. L’Europa non può far finta di non vedere cosa accade in Italia». Lo afferma il parlamentare europeo del Pd Pietro Bartolo.

«Quanto accade nel Cpr di Milo è preoccupante. A seguito di un incendio, più di 100 persone sarebbero costrette a vivere in uno spazio destinato a 10 esposti anche alla pioggia e al freddo. Come se non bastasse, le proteste dei migranti sarebbero state represse duramente. Chiederemo al Ministro dell’Interno di fare chiarezza su questa vicenda che, se confermata, comporterebbe una grave violazione dei diritti umani». Così i deputati del Pd Giovanna Iacono ed Anthony Barbagallo. «Le notizie riportate da molti organi di informazione sul Cpr di Milo sono gravi e allarmanti. Presenteremo una interrogazione al Ministro dell’Interno per sapere con precisione se le informazioni corrispondano al vero e quali iniziative intenda assumere per evitare il ripetersi di situazioni simili». Lo dice il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni. «Quanto sta succedendo al Centro di permanenza di Milo, è gravissimo ed è la dimostrazione di come questi siano luoghi inumani». Lo afferma la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Ilaria Cucchi.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie