Trapani Oggi

Morte Antonio Andriani. Iscritto nel registro degli indagati il proprietario della villetta - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Morte Antonio Andriani. Iscritto nel registro degli indagati il proprietario della villetta

04 Luglio 2022 20:44, di Laura Spanò
visite 13611

La Procura restituisce il corpo alla famiglia, niente autopsia

La Procura di Trapani ha deciso di non far eseguire l'autopsia sul corpo di Antonio Andriani, il 40enne morto dopo essere caduto nel pozzo la sera del suo compleanno il 3 luglio.

Per la Procura è bastata la ricognizione effettuata dal medico legale che ha evidenziato una ferita lacero contusa alla nuca e ferite sul corpo di striscio Questo fa presuppore una morte sopravvenuta per trauma cranico. Andriani nella caduta all'interno del corpo ha raggiunto l'acqua ma era già morto. 

Intanto il proprietario della villetta di contrada Pegno a Erice, dove si svolgeva la festa di compleanno e dove da un anno viveva Antonio Andriani, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo. Un atto dovuto per permettergli di di partecipare con un proprio consulente agli accertamenti tecnici che la Procura ha deciso di far compiere con proprio perito sulla copertura in cemento del pozzo che si è spezzato sotto il peso dell'uomo.

I resti della copertura in cemento che ha ceduto sotto il peso della vittima è stata recuperata da vigili del fuoco e carabinieri ed ora è stata posta sottosequestro.

Il pm titolare delle indagini, è il sostituto procuratore Antonio D'Antona. Le persone al momento sentite dai carabinieri hanno detto che c'era solo tanta voglia di festeggiare Antonio e i suoi 40anni. Antonio che aveva anche vinto la battaglia contro il cancro. E nel fascicolo d'indagine anche il video girato da uno dei partecipanti alla festa e che ha ripreso gli ultimi 41 secondi di vita del festeggiato.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie