Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 15 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Operazione "Ruina". Divieto di dimora a Calatafimi per Giuseppe Fanara - Trapani Oggi

0 Commenti

1

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Calatafimi

Operazione "Ruina". Divieto di dimora a Calatafimi per Giuseppe Fanara

15 Gennaio 2021 11:57, di Laura Spanò
Operazione "Ruina". Divieto di dimora a Calatafimi per Giuseppe Fanara
Cronaca
visite 1651

Il Tribunale del riesame ha annullato la misura cautelare in carcere, applicando solo il divieto di dimora a Calatafimi a Giuseppe Fanara, 42 anni, tra gli arrestati del blitz antimafia denominato "Ruina".I magistrati della Procura distrettuale antimafia di Palermo, al termine della prima fase delle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Trapani e Palermo e dallo Sco, Servizio Centrale Operativo, lo avevano collocato tra i "fedelissimi" di Nicolò Pidone, ritenuto capo della famiglia mafiosa di Calatafimi.
Il Tribunale del riesame adesso ha annullato la misura cautelare in carcere, Fanara fu arrestato per partecipazione all'associazione mafiosa e per una serie di reati frutto dell'attività malavitosa capeggiata dal Pidone rispetto al quale i pm antimafia avevano evidenziato una stretta vicinanza. I giudici del riesame hanno riconosciuto l'inesistenza dei gravi indizi e accogliendo il ricorso del difensore, avvocato Giuseppe De Luca, ne hanno disposto la scarcerazione, con la sola misura del divieto di dimora.
Il 31 dicembre scorso era tornato libero Salvatore Barone, presidente della cantina sociale Kaggera di Calatafimi, pure coinvolto nella stessa operazione.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings