Trapani Oggi

Per l'acquisto del Trapani Calcio c'era pronto un oligarca russo - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Per l'acquisto del Trapani Calcio c'era pronto un oligarca russo

10 Marzo 2022 07:45, di Laura Spanò
visite 2127

Lo ha detto Fabio Capello nel corso dell'udienza che vede imputato l'ex sindaco Mimmo Fazio

Tra i testi chiamati dalla difesa dell'ex sindaco ed ex deputato regionale Mimmo Fazio ieri davanti al Tribunale di Trapani, presieduto dal giudice Enzo Agate, Pm Sardoni, nell'ambito del processo "Mare Monstrum" c'era anche Fabio Capello, ex calciatore ed allenatore. Fazio in questo processo è  imputato di corruzione, traffico di influenze e violazione di segreti di ufficio.

Fabio Capello,

amico da tempo dell'ex sindaco Fazio, (che non aveva nulla a che vedere con le vicende processuali contestate all'ex deputato) ha detto di essersi occupato del Trapani Calcio per conto di Fazio, di aver avuto contatti con Vittorio Morace, l’ex patron della società granata, ma solo attraverso Fazio e mai direttamente, di aver trovato per il Trapani calcio il direttore generale nella persona di Daniele Faggiano, e di essere arrivato ad un passo dalla vendita della squadra, quando Fazio gli disse dei problemi economici, ad un oligarca russo.

Capello

ha raccontato anche di qualche incontro a Marbela in Spagna con Morace, e sempre con Fazio, e poi ha ribadito che tra Vittorio Morace e Mimmo Fazio esisteva una grande amicizia, senza interessi di mezzo. “Unico interesse di Fazio – ha detto Capello – quello di fare il sindaco facendo il bene della città”.

L’udienza è proseguita con la testimonianza del giornalista Fabio Pace addetto stampa nel periodo in cui Fazio era deputato regionale, il consigliere parlamentare Giovanni Lupo, l’ex dirigente della Polizia di Frontiera e Portuale, Giuseppe Russo, il nipote dell'imputato, Roberto Fazio.

© Riproduzione riservata

De Luca
Ti potrebbero interessare
Altre Notizie