Trapani Oggi

Rivelazione di segreto d'ufficio: processo per due magistrati che indagavano su Matteo Messina Denaro - Trapani Oggi

Cronaca

Rivelazione di segreto d'ufficio: processo per due magistrati che indagavano su Matteo Messina Denaro

17 Gennaio 2019 16:30, di Redazione
visite 2444

Teresa Principato e Marcello Viola sono accusati di rivelazione di segreto d'ufficio

Due magistrati sono a processo, su richiesta della Procura di Caltanissetta, per rivelazione di segreto d'ufficio. I fatti si riferiscono alle indagini sulla cattura del latitante di mafia Matteo Messina Denaro, originario di Castelvetrano e ricercato dal 1993. Si tratta di Maria Teresa Principato e di Marcello Viola, all'epoca, rispettivamente, procuratore aggiungo a Palermo e procuratore a Trapani.
Come riferisce l'agenzia di stampa AGI - "sono due fascicoli differenti, il primo aperto nel 2016 e l’altro nel 2017. Entrambi i procedimenti sono già al vaglio dei giudici del Tribunale nisseno: a fine gennaio uno dei due magistrati sarà processato con il rito abbreviato condizionato, mentre per l'altro la Procura di Caltanissetta aveva chiesto l’archiviazione ma alcuni giorni fa il gip ha disposto l’imputazione coatta. In entrambi i procedimenti è imputato anche un appuntato di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza, all'epoca applicato alla Segreteria di Principato. I fatti risalgono al 2015 e le indagini sono rimaste top secret per oltre un anno. I due magistrati all'epoca conducevano le indagini per la cattura del latitante Messina Denaro: Principato (adesso applicata alla Direzione Nazionale Antimafia) in virtù dell’appartenenza alla Dda di Palermo con delega al territorio trapanese e titolare del pool di ricerca del capomafia, Viola (ora procuratore generale a Firenze) perché a capo della Procura di Trapani".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie