Trapani Oggi

Uniti per il Futuro sostiene il "Si" al referendum contro le trivellazioni - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Uniti per il Futuro sostiene il "Si" al referendum contro le trivellazioni

06 Aprile 2016 16:20, di Niki Mazzara
visite 510

Il prossimo 17 aprile cittadini alle urne per decidere se limitare le trivellazioni in mare per l’estrazione di idrocarburi. "Uniti per il Futuro sost...

Il prossimo 17 aprile cittadini alle urne per decidere se limitare le trivellazioni in mare per l’estrazione di idrocarburi. "Uniti per il Futuro sostiene la campagna del SI" ed invita a votare per "fermare le ricerche petrolifere e l’estrazione di gas e petrolio, entro le 12 miglia dalla costa, quando le concessioni già in atto saranno scadute e ciò anche se nei giacimenti vi fossero ancora gas e petrolio". Il Sì, per gli esponenti di Uniti per il Futuro, rappresenta una scelta di maturità politica, di coscienza ambientale, di indirizzo economico per il futuro, di tutela del mare, della pesca e del turismo. "Il Sì ha, anche, un significato politico- si legge nella nota a firma del presidente Riccardo Saluto - considerato che la Regione Siciliana del Governatore Crocetta, al di là di ogni motivo di schieramento e di partigianeria, è stata tra le poche, direttamente interessata e coinvolta, che non ha proposto ricorso alla Corte Costituzionale per pervenire al referendum, piegandosi all’orientamento del Governo nazionale e delle lobbies dei petrolieri". Secondo Uniti per il Futuro "votare Sì significa rigettare il ricatto occupazionale delle compagnie petrolifere che in Sicilia ha prodotto i guasti ambientali di Gela, Priolo ed Augusta; significa obbligare i prossimi Governi, nazionale e regionale, a ripensare le politiche energetiche di questo Paese e della Sicilia in direzione delle rinnovabili e stimolare la riconversione industriale dei poli petroliferi in Sicilia e nel resto del Paese; vuol dire spingere l’Italia con decisione sulla strada che ci porta lontano dalle vecchie fonti fossili, che innova il nostro sistema produttivo, che combatte con coerenza l’inquinamento e la febbre del Pianeta; vuol dire esprimersi sulle scelte energetiche strategiche che deve compiere il nostro Paese, in ogni settore economico e sociale per un’economia più giusta, per le energie rinnovabili e sostenibili, per consegnare ai nostri figli ed ai nostri nipoti un Paese più rispettoso dell’ambiente e del futuro di tutti".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie