Trapani Oggi

Anche a Calatafimi al via i Puc "Progetti di utilità collettiva" - Trapani Oggi

Politica

Anche a Calatafimi al via i Puc "Progetti di utilità collettiva"

16 Dicembre 2021 12:17, di Laura Spanò
visite 1156

Riguardano i percettori di reddito di cittadinanza

Anche a Calatafimi al via i PUC, ovvero i progetti di utilitĂ  collettiva per i percettori di reddito di cittadinanza.

I progetti che saranno attivati riguardano 2 ambiti :

ambientale, denominato “Custodia, Pulizia Ville e Giardini”, che prevede la cura delle aree di verde pubblico con disposizioni che saranno impartite dal Responsabile del Settore Territorio e Ambiente nella persona dell’ Arch. Francesco Scandariato;

tutela dei beni comuni, con un progetto denominato “Clean Up”, che verrà avviato successivamente.

Nella Sala conferenza

della Biblioteca Comunale, presente il Sindaco Gruppuso Francesco e il Responsabile del Settore Affari Generali ed Istituzionali Giorgio Collura, sono stati convocati i partecipanti al progetto PUC denominato “Custodia, Pulizia Ville e Giardini”, che prevede la partecipazione di soggetti percettori del reddito di cittadinanza, i cui nominativi sono stati ricevuti dal Centro per l’Impiego di Alcamo tramite Piattaforma Ge.Pi., su cui lavora il Responsabile dei PUC, nella persona della Dott. Tania Lorito coadiuvata dalle dipendenti Antonia Cappello e Maria Cannizzaro.

Il principio

cardine dei PUC, è che le attività previste nell’ambito dei progetti non sono in alcun modo assimilabili ad attività di lavoro subordinato o autonomo e che il beneficiario del reddito di cittadinanza è tenuto a prestare. La partecipazione è obbligatoria per i beneficiari del Rdc in quanto sono tenuti agli obblighi che hanno sottoscritto nel patto di Lavoro, presso il Centro per l’Impiego, pena la decadenza dalla misura.

Il progetto

denominato “Custodia pulizia Ville e Giardini” inizierà il prossimo 20 dicembre e avrà una durata di 6 mesi. Ogni giorno ci saranno dei gruppi formati da 5/6 partecipanti, che svolgeranno le 8 ore di lavoro giornaliere, per un totale di 32 ore mensili. Sono stati individuati dai Responsabili di Settore competenti: i dipendenti Maria Daniela Garitta e Sebastiana Placenza, che avranno la funzione di svolgere la funzione di Tutor per il controllo delle presenze e/o assenze, la gestione delle diverse esigenze e la risoluzione delle problematiche dei partecipanti. Mentre un altro dipendente Francesco Guida, sarà il Supervisore per il controllo generale delle attività.

Il partecipante

che non si presenta alla convocazione per l’avvio del progetto perde il beneficio con segnalazione all’INPS.Gli uffici competenti hanno lavorato al fine di attivare il PUC, ponendo in essere tutti gli adempimenti consequenziali .I partecipanti ai PUC :dovranno seguire una formazione di base obbligatoria ai fini della sicurezza sui luoghi di lavoro e saranno sottoposti a visite mediche;saranno dotati di dispositivi di sicurezza e delle attrezzature necessarie per lo svolgimento delle attività; avranno attivata una polizza assicurativa al fine di proteggerli da eventuali incidenti sul posto di lavoro.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie